×

Ecatombe a Kharkiv: 2000 vittime civili, 100 erano bambini

La guerra della Russia all'Ucraina ha innescato una vera ecatombe a Kharkiv con 2000 vittime civili di cui 100 erano bambini: il martirio della città

La desolazione assoluta di Kharkiv

La guerra fra Russia ed Ucraina ha già fatto un’catombe a Kharkiv con 2000 vittime civili, di cui 100 erano bambini. Il presidente della regione Serhiy Chernov comunica la conta attuale dell’orrore in città. Ecco le sue parole in videocollegamento con il Summit delle regioni in corso a Marsiglia: “Ieri abbiamo contato più di 2.000 morti, oltre 100 bambini.

Possiamo calcolare morti e feriti a centinaia ogni ora“. E ancora: “Il villaggio di Iakevo nella ragione di Kharkiv è stato distrutto, ci sono molti morti in quest’area. In questo momento sto organizzando il lavoro del centro di coordinamento creato nel nostro centro regionale”.

L’orrore di Kharkiv: 2000 vittime fra cui 100 bambini

Poi Chernov ha spiegato cosa stanno facendo: “Ci occupiamo di tutti i profughi dell’area di Kharkiv, stiamo organizzando le consegne di medicinali e cibo“.

Kharkiv è la porta del Nord Est dell’Ucraina, è vicina al confine russo perciò facilmente raggiungibile da raid che non hanno bisogno delle grandi pause logistiche delle truppe più addentrate perché la linea dei rifornimenti lì è costante. La città viene bombardata dai primissimi giorni dell’invasione.

Le accuse alla Russia del sindaco Terekhov

Il sindaco Igor Terekhov ha parlato di raid aerei “costanti” da parte della Russia, denunciando anche la presa di mira di obiettivi non militari.

Terekhov ha accusato i russi di provare “intenzionalmente ad eliminare il popolo ucraino. Finora Kharkiv è stata duramente colpita dai continui bombardamenti. Gli aerei volano costantemente, vengono lanciati razzi e granate e le case residenziali vengono colpite senza distinzione”.

Contents.media
Ultima ora