Nel mercato italiano arriva la carne giapponese da 1000 euro al chilo
Economia

Nel mercato italiano arriva la carne giapponese da 1000 euro al chilo

carne giapponese
carne giapponese

L'azienda: "Maggiore è la presenza di grasso tra le fibre, più buona e salutare è la carne. Il grasso riduce il colesterolo".

Taki Japan International è pronto a importare in Italia un lotto di carne giapponese da 1000 euro al chilo. A Roma, presso il ristorante giapponese Taki è possibile assaggiare la Hida-Wagyu. Si tratta di un lusso che in pochi possono permettersi: questo taglio di carne, infatti, è il più buone e sicuro al mondo. Ben presto, però, questo taglio arriverà nelle migliori macellerie della penisola grazie all’importazione di Taki Japan International.

Carne giapponese in Italia

La produzione di Hida-Wagyu avviene nelle fattorie di Hida, a nord della prefettura di Gifu. La zona, infatti, è interamente coperta di prati verdi incontaminati e alte montagne pittoresche. Fino a oggi il taglio è presente solo in un ristorante giapponese del quartiere Prati di Roma. Lì, la signora Yukari cucina la Hida-Wagyu quotidianamente. Tuttavia, il taglio di carne talmente pregiato potrebbe raggiungere ben presto gli altri ristoranti a 5 stelle dell’Italia. Questa carne risulta tenerissima proprio perché ricavata da bovini allevati in pascoli di montagna e con geni selezionati da un secolo.

Le confezioni, tuttavia, saranno vendute solo con certificato di autenticità del Ministero dell’Agricoltura oltre a un altro attestato di Dna – Proof. Quest’ultimo dovrà riportate anche l’impronta in 3D dell’animale certificato.

L’allevamento di bovini

La carne giapponese deriva da una tecnica di allevamento unica nel suo genere. Infatti, fin dalla nascita gli animali vengono allevati allo stato brado con erba e fieno di riso. Solo in seguito si passa all’alimentazione con mangimi vegetali e autoctoni. L’azienda stessa spiega che “la percentuale e la distribuzione di grasso interno alle fibre forma una ragnatela, come un marmo. Maggiore è la presenza di grasso tra le fibre, più buona e salutare è la carne. Il grasso di questi manzi riduce il colesterolo”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.