×

Come richiedere il Reddito di Emergenza: requisiti e importi

Il reddito di emergenza è un sussidio introdotto con il Decreto Rilancio: come richiederlo e quali sono i moduli per la domanda all'Inps?

reddito-emergenza-requisiti
Reddito emergenza: requisiti, importi, come chiederlo

Il reddito di emergenza è l’ultimo sussidio istituito dal governo italiano per sostenere le famiglie in piena emergenza da Coronavirus. Cos’è e quali sono i requisiti? È quanto si stanno chiedendo milioni di cittadini da dopo l’annuncio di Giuseppe Conte in conferenza stampa nella serata di mercoledì 13 maggio.

Il reddito di emergenza, infatti, è una misura contenuta all’interno del Decreto Rilancio: il testo prevede un sostegno ulteriore alle famiglie italiane chiamate a mesi di forti sacrifici a causa dell’emergenza sanitaria. Ma cosa bisogna fare per ottenere questo sussidio statale?

Cos’è il Reddito di Emergenza

Il reddito di emergenza è una misura di sostegno economico istituita dal Governo Conte con il Decreto Rilancio. Nel provvedimento governativo si fa richiamo alle difficoltà economiche di milioni di italiani a causa dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. Si tratta di una misura alternativa alle altre forme di sostegno. Difatti, non sarà possibile richiedere il reddito di emergenza all’Inps per quei soggetti che già beneficiano di sussidi come il Reddito di Cittadinanza o per coloro che hanno già usufruito di quanto previsto all’interno del decreto Cura Italia.

Si tratta di un sostegno economico alle famiglie e non ai singoli cittadini (come avviene per il bonus autonomi).

Reddito di Emergenza: i requisiti

Quali sono i requisiti per avere accesso al Reddito di Emergenza? Anzitutto bisogna che il nucleo familiare sia residente in Italia. Il patrimonio mobiliare, con riferimento al 2019, deve essere inferiore alla quota di 10.000€.

Questa soglia è aumentata di ulteriori 5.000€ per ogni componente del nucleo familiare diverso dal richiedente, fino ad un massimo comunque di 20.000€. Inoltre, bisogna avere un valore ISEE inferiore a 15.000€. Questo sussidio non può essere richiesto da coloro che percepiscono assegno di pensione diretta o indiretta (eccetto per invalidità), oppure dove c’è un titolare di un rapporto di lavoro dipendente la cui retribuzione lorda è superiore alla quota del Reddito di Emergenza spettante.

Quali sono gli importi

Quali sono gli importi del Reddito di Emergenza e come calcolarli? Bisogna seguire quanto previsto dal modello Reddito di Cittadinanza. Anzitutto è bene evidenziare come il tetto minimo è pari a 400€ mentre quello massimo non può superare gli 800€. Inoltre, bisogna calcolare il valore del coefficiente: 1 per il richiedente del reddito di emergenza; +0,4 per ogni componente maggiorenne; +0,2 per ogni componente minorenne. Resta ferma l’entrata mensile che deve essere inferiore al reddito percepito. Chi guadagna, complessivamente, 850 euro non potrà richiedere il reddito di emergenza.

Come richiederlo: modulo e domanda

Per richiedere il Reddito di Emergenza bisognerà attendere il modulo di domanda che sarà presente sul portale Inps nelle prossime ore. C’è la possibilità di fare richiesta fino a giugno 2020. Mentre il reddito di emergenza sarà erogato fino alla data del 31 luglio.

Contents.media
Ultima ora