×

Come cambia il congedo parentale con il Family Act

Importanti novità per il congedo parentale con il Family Act voluto dal Governo Conte.

congedo-parentale-family-act
Come cambia il congedo parentale con il Family Act

Con il Family Act arrivano importanti novità anche per il congedo parentale. La legge delega voluta fortemente dal Governo Conte, infatti, apporta alcune modifiche per la gestione della famiglia da parte di genitori lavoratori. Novità che piacciono soprattutto al ministro Elena Bonetti.

“Finalmente una riforma integrata per le politiche familiari, per la prima volta c’è un investimento del governo su questo tema che vede le famiglie soggetti capaci di dare prospettiva all’intera comunità. Ripartiamo con proposte chiare che vogliano cambiare in meglio la vita delle nostre famiglie, un sostengo al loro ruolo educativo”, le sue parole a margine della presentazione del Family Act. Ma quali sono le novità per il congedo parentale?

Family Act: novità sul congedo parentale

Importanti novità per il congedo parentale con il Family Act. Con la legge delega, infatti, si prevede un periodo di almeno 10 giorni di durata del congedo di paternità obbligatorio nei primi cinque mesi di nascita della figlia o del figlio. Sono previsti, inoltre, un permesso retribuito, di almeno 5 ore nell’arco di un anno scolastico, per i colloqui con i professori dei figli.

Con il Family Act si assiste all’introduzione di modalità flessibili nella gestione di congedi: una durata minima di 2 mesi di congedo non cedibile all’altro genitore.

Nel momento in cui si renderà attuativo il provvedimento, si dovranno prevedere misure specifiche per un’estensione della disciplina sui congedi parentali anche ai lavoratori autonomi, pur tenendo conto quanto previsto dalle singole professioni.

Contents.media
Ultima ora