×

UK, uccide il figlio di 4 mesi: soffocato perché piangeva

Daniel McLaren ha ucciso il figlio di 4 mesi: lo ha strattonato ripetutamente per farlo smettere di piangere, causandogli lesioni interne.

Uccide il figlio di 4 mesi, strattonato perchè piangeva
Uccide il figlio di 4 mesi, strattonato perchè piangeva

Daniel McLaren è stato condannato all’ergastolo per aver ucciso il figlio di 4 mesi, Jack. McLaren, muratore di Southampton, nel Regno Unito, si trovava nell’abitazione con il bambino mentre la compagna, Krystin Bartholomew, era al lavoro. Quando la donna è tornata si è accorta subito che il neonato stava male. McLaren ha attribuito la colpa a un soffocamento avvenuto mentre il bambino stava bevendo dal biberon. Il piccolo è stato immediatamente portato al Royal Berkshire Hospital, ma i medici non hanno potuto fare nulla per salvarlo.

Violenza sul figlio perché piangeva

Dalle analisi compiute in ospedale è risultato che il decesso è stato causato non da un soffocamento ma da un trauma ripetuto che gli ha provocato gravi lesioni interne. Quando i paramedici sono arrivati all’appartamento, hanno notato che del liquido usciva dalle orecchie e dal naso del bambino.

Le indagini hanno rivelato che McLaren lo ha scosso per farlo smettere di piangere. È probabile che non si sia trattato del primo episodio di violenza, dal momento che nella cronologia delle sue ricerche Internet gli inquirenti hanno trovato “Perché il mio bambino è diventato blu?” e “Soffocamento: cosa fare se il bambino diventa blu”. L’uomo era in terapia per controllare gli attacchi d’ira.

“Sei soggetto ad attacchi di rabbia e quando succede ricorri alla violenza. La tua intenzione non era uccidere Jack, ma fargli molto male“, ha dichiarato il giudice Justice Nicol della Corte Suprema, rivolto a McLaren. “Jack aveva tutta la vita davanti a sé. Come tutti i bambini, anche lui piangeva sempre. Ogni genitore conosce quanto è difficile gestire i figli che piangono, ma sono i problemi che madri e padri devono affrontare.

Quello che hai fatto non ha scuse“.

Oltre all’ergastolo per la morte del piccolo Jack, McLaren è stato condannato a 7 anni e 6 mesi per violenza su un altro minore di cui non si conosce l’identità.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Caricamento...

Leggi anche