×

Usa, uccisa dall’ex compagno con la figlia di 4 mesi tra le braccia

L'ex marito, Maliek Kearney, non riusciva ad accettare che la donna avesse chiesto il divorzio: l'ha uccisa con 3 colpi di arma da fuoco.

Uccisa dall'ex compagno con la figlia in braccio
Uccisa dall'ex compagno con la figlia in braccio

Il corpo di Karlyn Ramirez, neomamma di 24 anni, è stato ritrovato in una pozza di sangue da un addetto alla manutenzione che ha immediatamente lanciato l’allarme. Tra le braccia della donna – giovane soldato dell’esercito americano – c’era la figlia di appena 4 mesi, fortunatamente illesa.

La notizia, diffusa dal Sun, è stata riportata da Leggo. La donna è stata uccisa dall’ex marito, Maliek Kearney, il quale era già stato in precedenza accusato di violenza a danno di Karlyn. L’uomo ha negato ogni accusa, ma, grazie alle schiaccianti prove a suo carico, è stato condannato per omicidio.

Uccisa dall’ex marito

L’episodio è avvenuto nel Maryland e risale all’agosto 2015. Sul corpo di Karlyn gli inquirenti hanno rinvenuto i segni di tre colpi di arma da fuoco.

La donna, dopo aver lasciato gli studi, si è arruolata nell’esercito all’età di 21 anni. Ha conosciuto Maliek, che allora era sergente, durante la sua prima missione in Corea del Sud. I due si sono innamorati e hanno dato inizio a una relazione che il Sun definisce tormentata e instabile, in primo luogo a causa dei ripetuti episodi di tradimento da parte di Kearney.

La figlia della coppia è venuta alla luce nell’aprile del 2015, negli Stati Uniti, ma la sua nascita non ha contribuito ad appianare la tensione tra i due militari.

In agosto, Karlyn e Maliek hanno deciso di separarsi: la donna è andata a vivere a Fort Meade, in Maryland, mentre il sergente era di stanza a Fort Jackson, nel Sud Carolina, a circa 500 chilometri di distanza. Durante i primi mesi di vita della bambina, Maliek ha continuato a frequentare la sua amante Dolores Delgado, ma nonostante la relazione non intendeva concedere il divorzio a Karlyn.

La notte dell’omicidio

La notte del 24 agosto, l’uomo ha guidato fino al Maryland e ha sparato all’ex compagna, poi è tornato in Florida da Dolores. La donna è stata accusata di concorso in omicidio e ha patteggiato. Ha confessato di aver procurato la pistola al compagno, di avergli prestato l’auto e di essersi assicurata che avesse abbastanza benzina da impedirgli di fare rifornimento ed essere immortalato dalle telecamere di sicurezza.

Contents.media
Ultima ora