×

Usa, madre tortura figli adottivi su YouTube: il canale è stato chiuso

Tante le torture che i bambini hanno dovuto subire negli anni: bagni ghiacciati, spray al peperoncino e isolamenti forzati in un armadio.

Una vera e propria carneficina quella che si nascondeva nei dietro le quinte del famoso canale YouTube Fantastic Adventures, il quale vantava più di 800mila iscritti. Dopo le macabre scoperte delle forze dell’ordine, il canale è stato completamente chiuso e cancellato. L’accusa è di violenze fisiche e psicologiche nei confronti dei bambini protagonisti nei video.

La vicenda si è svolta negli Stati Uniti, nello stato dell’Arizona. I colpevoli sono Michelle Hobson e i suoi due figli Ryan e Logan Hackeny, i quali erano i gestori del canale. La donna, una 48enne americana, aveva adottato diversi bambini, i quali erano i protagonisti dei vari video caricati sulla famosa piattaforma online che ha spopolato in America.

I dietro le quinte

Secondo le indagini delle forze dell’ordine, i poveri bambini avrebbero dovuto subire numerosi maltrattamenti e torture nei momenti in cui le recitazioni e le riprese non riuscivano.

Secondo quanto riporta tpi.it, le violenze erano all’ordine del giorno e le più frequenti erano bagni ghiacciati, spray al peperoncino e isolamenti forzati in alcuni armadi. Un’altra punizione spesso utilizzata era il digiuno.

Il 13 marzo 2019, però, le forze dell’ordine sono state avvisate da una delle figlie della Hobson. Immediati gli interventi della polizia e degli assistenti sociali che si sono recati presso l’abitazione della donna con la scusa di un semplice controllo. Dopo aver scoperto la realtà dei fatti, i tre responsabili sono stati incarcerati. Inoltre, i bambini in adozione sono stati completamente allontanati dalla famiglia e si trovano ora sotto l’attenta supervisione di esperti psicologi.


Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Fabio Rossi

Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.

Caricamento...

Leggi anche