Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Scala la Torre Eiffel e viene arrestato al terzo piano: zona evacuata
Esteri

Scala la Torre Eiffel e viene arrestato al terzo piano: zona evacuata

torre eiffel
torre eiffel

Uno scalatore misterioso ha tentato di arrampicarsi sul monumento simbolo di Parigi ma è stato fermato tra il secondo e il terzo piano

Nel pomeriggio di lunedì 20 maggio è stato avvistato un uomo mentre scalava il monumento simbolo di Parigi. La Torre Eiffel è stata immediatamente evacuata e sul posto sono accorsi i pompieri e il pronto intervento: l’uomo è stato fermato tra il secondo e il terzo piano.

Torre Eiffel evacuata

Il monumento simbolo della Francia e di Parigi in particolare ha celebrato il 130° anniversario dalla sua costruzione la scorsa settimana. Nel pomeriggio del 20 maggio, però, la Torre Eiffel è stata evacuata a causa di uno scalatore misterioso. A visitare il monumento c’erano molti turisti, ma la zona è stata subito evacuata per permettere ai pompieri di soccorrere lo scalatore. Inoltre, il territorio limitrofo è stato transennato per garantire la sicurezza dei visitatori. L’uomo si trovava tra il secondo e il terzo piano del monumento, a circa 276 metri da terra, e stava salendo a mani nude senza corde né protezioni sull’edificio.

Secondo l’emittente televisiva Bmtv, lo scalatore misterioso che ha tentato di arrampicarsi sulla Torre Eiffel è stato arrestato.

Sul web hanno iniziato a diffondersi diversi filmati che documentavano l’accaduto: dalle immagini si vedeva la polizia che circondava la zona intorno al monumento. Anche nel 2017 la Torre Eiffel era stata evacuata per la presenza di un ragazzo che minacciava di suicidarsi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Laura Pellegrini 376 Articoli
Classe '98, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Da sempre curiosa e attenta ai fatti di attualità, spera di costruirsi (in futuro) un nome nel giornalismo politico. L'ambizione è quella di lavorare nelle istituzioni europee, ma per ora prosegue gli studi di Comunicazione e Società all'Università di Milano.