Messico, ministra dell’Ambiente ritarda un volo: si dimette
Esteri

Messico, ministra dell’Ambiente ritarda un volo: si dimette

aeromexico

Josefa González Blanco, ministro dell'Ambiente del Messico, ha lasciato il suo incarico dopo aver causato il ritardo di un volo aereo.

La ministra dell’Ambiente messicana Josefa González Blanco ha rinunciato al suo incarico. Le dimissioni sarebbero state presentate dopo aver costretto un aereo a decollare in ritardo per aspettarla il 24 maggio. Molti passeggeri del volo da Città del Messico a Mexicali, bersaglio della richiesta, si erano lamentati con i media locali, causando uno scandalo.

Le dimissioni della ministra

Il ministro dell’ambiente ha presentato le sue dimissioni al Presidente Andrés Manuel López Obrador, nella giornata di sabato 25 maggio 2019 a causa delle critiche ricevute per un volo aereo. “La vera trasformazione del Messico richiede un totale congruenza con i valori di equità e giustizia. Nessuno dovrebbe avere privilegi e benefici, anche se si tratta di adempiere la propria funzione, non deve essere messo sopra il benessere della maggioranza.” Così ha scritto in una lettera sul suo account di Twitter, Josefa González-Blanco, che ha anche scritto le ragioni per cui si è dimessa: aveva ritardato la partenza di un volo.

La ministra doveva dirigersi da Città del Messico a Mexicali un viaggio di lavoro. Essendo in ritardo per l’orario previsto, aveva chiesto a un dirigente della compagnia di stato messicana di far aspettare tutti i passeggeri del suo volo. L’aereo era quindi ritornato al gate ed era poi partito quando la donna era arrivata, dopo quasi 40 minuti di attesa. Diversi passeggeri si sono lamentati del comportamento della ministra e la storia è stata ripresa dai giornali. Il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrado, eletto da pochi mesi e molto populista, le ha chiesto quindi di dimettersi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Francesca Sofia Cocco
Nata a Cagliari nel 2000, si è diplomata al liceo classico con 100 e lode e frequenta l'Università Bocconi di Milano. Nel 2015 ha iniziato a collaborare con l'Unione Sarda, per cui scrive articoli di cronaca, cultura, spettacolo e opinione. Ha partecipato come inviata in sala stampa per Radio Bocconi al Festival della canzone italiana di Sanremo 2019.