×

Coronavirus, Oms: “In Europa la metà dei morti nelle Rsa”

Condividi su Facebook

L'Oms ha dichiarato che la metà dei morti per coronavirus in Europa era ospite nelle Rsa.

coronavirus oms rsa
coronavirus oms rsa

Il direttore generale dell’Oms Hans Kluge ha dichiarato che la metà dei morti per coronavirus in Europa è stata registrata tra gli ospiti delle Rsa, realtà tra le più colpite anche in Italia dal punto di vista sanitario e finite nell’occhio del ciclone anche sul piano politico, in particolare in Lombardia.

Coronavirus, Oms: “Pazienti morti in Rsa”

L’Oms in queste settimane non ha mai smesso di monitorare l’emergenza sanitaria globale, cercando punti di contatto da studiare. Secondo quanto dichiara il direttore generale Hans Kluge, pare che la metà dei pazienti morti per coronavirus fosse ospite nelle numerose Rsa sparse in Europa.

Secondo le stime dei paesi della regione europea, fino alla metà di coloro che sono morti a causa di Covid-19 erano residenti in strutture di assistenza a lungo termine – ha confermato Kluge – Si tratta di una tragedia umana inimmaginabile, un quadro profondamente preoccupante“.

Indagini in Italia

Per quanto concerne l’Italia, le Rsa nelle ultime settimane sono state oggetto di indagini approfondite da parte delle Forze dell’Ordine, per via delle numerose dipartite di pazienti risultate alquanto sospette, puntualmente segnalate dai parenti delle vittime.

Tra queste è saltato in prima pagina il caso dell’albergo Pio Trivulzio, dove da gennaio sarebbero stati ricoverati anziani (circa 150) con polmoniti e sintomi di insufficienza respiratoria. L’11 aprile la procura di Milano ha aperto l’inchiesta ufficiale, iscrivendo nel registro degli indagati il direttore generale dell’albergo Giuseppe Calicchio, indagato per epidemia colposa e omicidio colposo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.