×

Coronavirus, parrucchiera positiva al lavoro: a rischio cento persone

Condividi su Facebook

Parrucchiera va la lavoro, nascondendo i sintomi del coronavirus. Adesso ha scoperto di essere positiva: cento persone a rischio contagio.

USA, parrucchiera al lavoro anche se positiva al coronavirus
USA, parrucchiera al lavoro anche se positiva al coronavirus

I funzionari della sanità locale del Michigan hanno scoperto una parrucchiera che è andata al lavoro per giorni, nonostante i sintomi ascrivibili al Covid-19. La parrucchiera, all’aggravarsi delle sue condizioni, si è sottoposta al test ed è risultata positiva al coronavirus.

La donna aveva lavorato nel salone per otto giorni, nascondendo a tutti i suoi sintomi e ora sono a rischio contagio cento persone, tra clienti e personale. La speranza è che le misure anti-contagio adottate all’interno del negozio abbiano limitato la trasmissione.

USA, parrucchiera al lavoro anche se positiva al coronavirus

Una parrucchiera si è recata sul posto di lavoro, nonostante i sintomi riconducibili al Covid-19. Succede a Springfiedl, nello Stato del Michigan. La donna è andata al lavoro per otto giorni nel mese di maggio, nascondendo i sintomi. Quando questi ultimi si sono aggravati, si è recata in ospedale per sottoporsi al tampone e lì ha scoperto di essere positiva al coronavirus.

Adesso sono a rischio circa cento persone, tra clienti e personale del negozio.

I colleghi del salone sono stati messi al corrente dell’accaduto e per loro è previsto un periodo di quarantena di 14 giorni; sono stati inoltre sottoposti a tampone a loro volta: uno è risultato positivo.


La speranza adesso è che le misure anti-contagio adottate all’interno del salone, simili alle regole per parrucchiere in vigore anche in Italia, abbiano impedito al virus di diffondersi.

All’interno del negozio, infatti, tutti erano provvisti di guanti, mascherina, camice, sia i clienti che i lavoratori. I parrucchieri, inoltre, lavoravano indossando la visiera protettiva, come ulteriore dispositivo di sicurezza. Adesso i funzionari della sanità locale di Springfield stanno tracciando tutti i luoghi e le persone frequentati dalla parrucchiera negli ultimi e contattando tutti i clienti del negozio per ulteriori accertamenti.

Nata in provincia di Monza, classe 1994, laureata in Editoria, Culture della Comunicazione e della Moda presso l'Università Statale di Milano. Precedentemente direttore di Vulcano Statale e collaboratore di Teatro.it. Adesso collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Sheila Khan

Nata in provincia di Monza, classe 1994, laureata in Editoria, Culture della Comunicazione e della Moda presso l'Università Statale di Milano. Precedentemente direttore di Vulcano Statale e collaboratore di Teatro.it. Adesso collabora con Notizie.it

Leggi anche

lockdown catalogna
Esteri

Coronavirus, torna il lockdown in Catalogna

4 Luglio 2020
La Generalitat catalana ha deciso di attuare una seconda fase di lockdown per 38 comuni della Catalogna. Riapre la Sagrada Familia, ma non per tutti.
Entire Digital Publishing - Learn to read again.