×

Denuncia figlio scomparso ma poco dopo lo uccide

Condividi su Facebook

Una mamma ha ucciso e gettato in un cassonetto il figlio dopo aver denunciato la scomparsa. Non si sanno le cause della morte di Frankie.

figlio scomparso

Una donna ha ucciso suo figlio dopo aver denunciato alla polizia perché scomparso. Il corpo del piccolo è stato trovato nell’immondizia. La mamma è stata arrestata. Non è l’unico caso di figlicidio che arriva dal mondo.

Denuncia figlio scomparso poi lo uccide

Laura Sanchez, dal Texas, dopo aver denunciato la scomparsa del figlio Frankie, lo ha ucciso e buttato in un cassonetto. La donna aveva segnalato la scomparsa del figlio di 2 anni dicendo alla polizia di aver smarrito il bambino nel parco ma, secondo le ricostruzioni degli agenti, lo ha ucciso occultando il cadavere e cercando di depistare le indagini.

Il corpo è stato trovato poche ore dopo la denuncia, in un cassonetto vicino alla chiesa e alla casa della sua mamma assassina.

Quest’ultima aveva detto alla polizia di essere andata al parco con il figlio e di averlo smarrito. È servito questo per lanciare l’allarme perché, stando a ciò che spiega anche la stampa locale, gli agenti hanno avuto dubbi sulla vicenda. Poco dopo hanno arrestato la mamma sospettando che fosse coinvolta nell’omicidio del figlio. Non sono note le cause del decesso, solo con l’autopsia si saprà la verità.


Uccide il figlio malato di coronavirus

Il caso di figlicidio in Texsas non è isolato. Una storia simile si è verificata anche in Turchia con un giocatore del Bursa Yiladirim Spor,Cevher Toktas, che ha confessato di aver ucciso suo figlio di 5 anni Kasim malato di coronavirus.

Undici giorni dopo l’omicidio ha raccontato agli agenti la vicenda. Il piccolo era stato ricoverato per una forte crisi respiratoria provocata, come scoperto dopo accertamenti, dal coronavirus. Per una crisi di nervi ha deciso di uccidere il suo bambino. Durante l’interrogatorio il calciatore ha confessato di non amare il figlio. È stato arrestato con l’accusa di omicidio ed ora rischia l’ergastolo.

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali. Ha studiato canto e pianoforte, incidendo un album e partecipando a premi nazionali come il Premio Mia Martini. Appassionata di spettacolo, televisione e musica italiana, da anni segue il Festival di Sanremo nonché manifestazioni sul territorio concernenti le arti visive.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Annalibera Di Martino

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali. Ha studiato canto e pianoforte, incidendo un album e partecipando a premi nazionali come il Premio Mia Martini. Appassionata di spettacolo, televisione e musica italiana, da anni segue il Festival di Sanremo nonché manifestazioni sul territorio concernenti le arti visive.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.