×

Coronavirus, scarpe lunghe per favorire il distanziamento sociale

Condividi su Facebook

In Romania sono state ideate delle scarpe lunghissime che favoriscono il distanziamento sociale in tempo di pandemia.

scarpe distanziamento sociale

Grigore Lup, un calzolaio romeno 55enne, ha ideato nella sua bottega di Cluj Napoca, a nord di Bucarest, delle scarpe del tutto singolari che favoriscono il distanziamento sociale, molto importanti in questo periodo di pandemia, che da qualche mese ha messo in ginocchio gran parte del mondo.

Le calzature in questione costano circa 100 euro ed equivalgono a una taglia 72. Le calzature, create con pelli di qualità, hanno attirato l’attenzione della stampa internazionale, facendo guadagnare al calzolaio una grande notorietà.

scarpe lunghissime

Scarpe adatte al distanziamento sociale

L’artigiano romeno, intervistato da Reuters, ha detto di aver avuto l’idea quando il suo paese ha iniziato ad allentare le misure restrittive adottate per contenere i contagi. Involontariamente o per distrazione, infatti, capita che si possano verificare degli assembramenti. Così si è espresso il calzolaio: “Lo può vedere chiunque, le persone non rispettano le regole del distanziamento sociale. Me ne sono accorto quando sono andato al mercato a comprare i semi per il mio giardino: non c’era tanta gente, eppure tutti stavano sempre più vicini gli uni agli altri.” Lup è stato davvero lungimirante e la sua idea è stata davvero geniale.

Grazie ai suoi 39 anni di esperienza come artigiano, è riuscito a realizzare diversi modelli di scarpe lunghissime, sia per uomini che per donne. “Se due persone che le indossano si trovano l’una di fronte all’altra, tra loro ci dovrebbe essere quasi un metro e mezzo”, ha poi continuato l’artigiano.

calzolaio scarpe lunghe

La speranza di Lup

Il calzolaio spera vivamente che la sua creazione possa aiutarlo a sostenere la bottega in futuro. La quarantena ha, infatti, ha penalizzato parecchio la sua attività, soprattutto perché la maggior parte dei lavori commissionatigli prima del Coronavirus, giugevano da corpi di ballo e compagnie teatrali. Lup si era, infatti, specializzato in calzature per il mondo dello spettacolo dopo la crisi economica del 2008, per sopperire il calo delle vendite.

Ora che la pandemia ha bloccato tourneé e rappresentazioni teatrali, anche gli introiti della sua bottega sono molto calati, ma l’invenzione di Lup, quale strategia di marketing, sicuramente lo aiuterà ad accrescere i suoi guadagni.

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria e ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giuseppina Maria Rosaria Sgrò

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria e ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.