×

Coronavirus, crollo dei contagi e dei decessi in Svezia

Al centro delle critiche per il differente approccio in merito al coronavirus, i numeri di oggi sembrano dar ragione al governo della Svezia

coronavirus svezia

Al centro delle critiche per aver avuto un approccio diverso rispetto agli altri Paesi in merito all’emergenza coronavirus, i numeri di oggi sembrano dar ragione al governo della Svezia che ha preferito optare per una linea morbida sull’epidemia, facendo leva sull’immunità di gregge.

Coronavirus in Svezia

Fino a pochi giorni fa la Svezia è finita al centro delle polemiche per via del suo diverso approccio all’emergenza Covid-19 rispetto agli altri paesi. La Svezia, infatti, non ha imposto particolari restrizioni in merito agli spostamenti, tenendo aperte alcune scuole, ma anche ristoranti e negozi facendo leva sulla responsabilità di ogni singolo cittadino.

A fine aprile i dati dei decessi dovuti al coronavirus in Svezia era risultati molto più alti rispetto agli altri paesi nordici che, invece, hanno optato per maggiori restrizioni. Anders Tegnell, epidemiologo che ha contribuito alla definizione della strategia per contrastare la diffusione del coronavirus in Svezia, inoltre, qualche giorno fa, come riportato da Bloomberg, ha dichiarato: “Se andassimo incontro alla stessa malattia con le conoscenze che abbiamo oggi, credo che la nostra risposta sarebbe a metà strada fra ciò che ha fatto la Svezia e ciò che ha fatto il resto del mondo”.

nuove morti quotidiane in Svezia

In base ai dati forniti da Worldometer, ad oggi si contano in Svezia 44.730 casi di coronavirus e 4.659 decessi. Soffermandoci sempre al 7 giugno 2020, inoltre, si contano 81 nuovi casi e 3 nuovi decessi in Svezia.

Numeri che mostrano un evidente crollo dei contagi e decessi in Svezia dove, ad esempio, al 3 giugno si contavano 1.070 nuovi casi e 74 nuovi decessi.

Contents.media
Ultima ora