×

Coronavirus, salgono i contagi in Europa: 700mila morti nel mondo

Condividi su Facebook

I contagi in Europa, dove preoccupano Belgio e Romania, e gli oltre 700mila morti nel mondo.

coronavirus contagi europa morti

Se la situazione del coronavirus in Italia sembra al momento sotto controllo, lo stesso non si può dire rispetto a quanto sta avvenendo in Europa, dove i contagi salgono in diversi paesi, e nel mondo, con il Johns Hopkins University che parla di 700.647 morti totali e e 18.540.119 casi di positività dall’inizio della pandemia.

Con riferimento all’Unione Europea, a preoccupare maggiormente è il Belgio, alle prese con una vera e propria seconda ondata, così come la Germania e la Romania che viaggia alla media di oltre mille casi al giorno.

Coronavirus, contagi morti in Europa e nel mondo

Da tenere sotto stretta osservazione anche la Francia e la Spagna. Oltralpe il presidente Macron ha lanciato l’ennesimo appello per l’uso della mascherina che presto potrebbe diventare obbligatoria a Parigi.

Un Europa che si muove in ordine sparso e che ora sembra ormai essersi abituata all’idea che la lotta con il virus sarà ancora lunga.

L’Italia al momento è divisa sul tema di una possibile seconda ondata, con i virologi che spesso si smentiscono a vicenda e la politica che non aiuta lanciando messaggi troppo permissivi e negazionisti. Per il medico ed ex ministro del governo Berlusconi Girolamo Sirchia, l’Italia è al momento impreparata ad una seconda ondata: “Sono molto preoccupato per l’autunno.

Dovremmo prepararci ad affrontare una seconda ondata e non lo stiamo facendo. Non vedo un piano strutturato e coordinato per arginarla. Non possiamo illuderci che in Italia la situazione sarà diversa rispetto a quello che vediamo ora in Belgio o Spagna. Manca, innanzitutto, la consapevolezza del rischio di una seconda ondata e assistiamo a una continua sottovalutazione da parte di scienziati, commentatori e politici che continuano a dire che non ci sarà, ma per l’influenza spagnola fu più letale della prima”.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ermanno
5 Agosto 2020 18:05

Perché non mi avete lasciato finire e mi avete cancellato il commento ? avevo ancora un’infinità di caratteri: Coda di paglia?Come stavo dicendo perché non dite che la popolazione mondiale è di circa sette miliardi e 800.000.000 di individui così tutti potrebbero fare i conti e così vedrebbero che lo 0.000089826 non è poi un gran contagio..

Modificato il 1 mese fa da Ermanno
Ermanno
5 Agosto 2020 18:31
Risponde a  Ermanno

Allora non è vero che volete sapere cosa la gente pensa perché mi avete impedito di modificare il contenuto. Non vi era gradita l’ aggiunta? Pertanto la ripeto: la seconda ondata è lo spauracchio del governo per spaventare la gente e poter fare i decreti liberticidi perché anche se per caso ci sarebbe la seconda ondata di covit cosa di cui dubito, adesso abbiamo le cure.


Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.