×

Esplosione Beirut, tra le vittime anche una donna italiana di 92 anni

Secondo una nota della Farnesina ci sarebbe anche una donna italiana tra le vittime dell'esplosione del porto di Beirut dello scorso 4 agosto.

beirut 1 e1596733004630 768x520

Secondo una nota della Farnesina ci sarebbe anche una donna italiana di 92 anni tra le vittime dell’esplosione del porto di Beirut avvenuta lo scorso 4 agosto. Complessivamente sono invece dieci i nostri connazionali rimasti feriti in modo lieve nella deflagrazione che ha sconvolto la capitale libanese.

I funzionari del ministero degli Esteri stanno da giorni monitorando con attenzione la situazione nel paese mediorientale assieme all’ambasciata d’Italia a Beirut.

Esplosione Beirut, morta una donna italiana

Al momento non sono noti ulteriori dettagli in merito alla donna italiana deceduta a seguito dell’esplosione nel porto di Beirut, se non che la 92enne fosse residente nella capitale libanese. Con essa sale a 137 il numero delle vittime della deflagrazione, che ha devastato un’area di circa quattro chilometri quadrati intorno alla zona portuale e provocato oltre 5mila feriti.

Drammatica anche la situazione dal lato sanitario, con le autorità che sono state costrette a chiudere per inagibilità ben tre ospedali della capitale, mentre altri due hanno subito una notevole perdita di posti letto a causa dei danni causati dall’esplosione.

Gli aiuti sanitari da tutto il mondo

Proprio a seguito delle difficili condizioni in cui versano le strutture della città libanese sono partiti nelle ultime ore aiuti umanitari da tutto il mondo: compresa l’Italia, come confermato anche dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio nella giornata del 6 agosto: “Stamattina è partito dalla Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite di Brindisi un volo umanitario diretto a Beirut – organizzato dal ministero degli Affari Esteri, insieme al Dipartimento della Protezione Civile e al Comando Operativo del vertice Interforze – con un carico di circa 8,5 tonnellate di materiale sanitario messo a disposizione dalla Cooperazione Italiana”.

Contents.media
Ultima ora