×

Elicottero si schianta sul tetto di un ospedale: trasportava cuore per trapianto

Condividi su Facebook

Il cuore trasportato nell'elicottero serviva all'ospedale per un trapianto urgente.

elicottero ospedale

Una corsa contro il tempo terminata con un lieto fine. Un elicottero che trasportava il cuore di un donatore verso l’ospedale in cui sarebbe dovuto essere effettuato il trapianto si è schiantato sul tetto della struttura sanitaria. Per estrarre i passeggeri è stato necessario l’intervento di numerosi vigili del fuoco e soccorritori.

Per fortuna hanno riportato soltanto lievi ferite. Anche l’organo, nonostante il trambusto, è rimasto illeso.

L’incidente

L’incidente è avvenuto al Keck Hospital di Los Angeles, negli Stati Uniti. Il pilota dell’elicottero ha avuto alcuni problemi durante l’atterraggio e così il velivolo si è schiantato sul tetto dell’ospedale. Il mezzo è rimasto sdraiato su un fianco con la coda che pendeva dal bordo del tetto. Pochi metri e sarebbe precipitato giù.

I due medici che erano a borso sono usciti dalla cabina illesi, mentre il pilota ha riportato alcune lievi ferite.

Ero dentro l’edificio a lavorare e poi ho sentito tutti correre fuori, siamo usciti e ho visto l’elicottero sdraiato su un fianco sul tetto. Io non ho visto nulla, ma i miei colleghi dicono che sono volati molti detriti dopo l’impatto“, ha raccontato un infermiere.

L’elicottero trasportava il cuore di un donatore che serviva per un trapianto urgente.

Il contenitore è stato recuperato da un vigile del fuoco, che nel prenderlo è anche inciampato e l’ha lasciato. L’organo, nonostante sia caduto per terra più volte, non ha avuto danni. L’operazione sul paziente nelle ore successive all’incidente è stata effettuata con successo.

Le cause

L’NTSB e la FAA stanno adesso effettuando le dovute indagini per comprendere cosa abbia causato lo schianto. La Helinet, compagnia che ha fornito l’elicottero, ha annunciato che collaborerà affinché la verità venga alla luce.

La sicurezza dei nostri clienti e piloti è sempre la nostra massima priorità. Siamo felici che non ci siano stati feriti gravi“, ha detto Sean M. Cross.

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Impianti sci Europa
Esteri

Sci, gli impianti aperti in Europa

25 Novembre 2020
Impianti sciistici aperti o chiusi in vista del Natale? Come al solito manca in Europa un accordo condiviso che invece sarebbe necessario
Contents.media