×

Incendio in un ospedale in India: morti dieci bambini

Condividi su Facebook

Dieci neonati sono morti a causa di un incendio divampato in un ospedale in India: altri sette sono stati salvati dalle fiamme.

Incendio ospedale india

Tragedia in India, dove nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 gennaio un incendio è divampato in un ospedale causando la morte di 10 neonati. I soccorritori ne hanno estratti altri sette vivi.

Incendio in un ospedale in India

Teatro del dramma è stata l’unità di terapia intensiva dell’ospedale di Bhandara, una città nello stato del Maharashtra (India occidentale) a quasi 1.000 chilometri a sud di Nuova Delhi.

Secondo le prime informazioni seguite ad un’indagine preliminare ad innescare il rogo sarebbe stato un cortocircuito elettrico.

Su diciassette bimbi di età compresa tra 1 e 3 mesi presenti nel reparto, sette sono stati salvati, mentre dieci di loro sono purtroppo deceduti per soffocamento o ustioni. Al momento dell’incidente, verificatosi intorno all’1:30 di notte e su cui è stata ordinata l’apertura di un’inchiesta, c’erano due infermiere e un aiutante nel reparto bambini che hanno subito lanciato l’allarme.

Nell’attesa che arrivassero i pompieri hanno cercato di salvare più bimbi possibile. Evacuati i pazienti dopo l’incendio, ora la situazione è tornata sotto controllo.

Messaggi di vicinanza sono giunti anche dai diversi leader politici, dal capo dell’opposizione Rahul Gandhi al primo ministro Narendra Modi. Queste le sue parole: “Tragedia straziante a Bhandara, nel Maharashtra, dove abbiamo perso preziose giovani vite. I miei pensieri sono con tutte le famiglie in lutto.

Spero che i feriti si riprendano il prima possibile“.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Contents.media