> > Covid in Portogallo, record contagi e sistema sanitario al collasso

Covid in Portogallo, record contagi e sistema sanitario al collasso

ospedale roma covid

Gli ospedali portoghesi possono ospitare un massimo di 672 pazienti in terapia intensiva, e 638 sono già occupati

Il Portogallo ha recentemente registrato un nuovo record di contagi da Covid 19.

Per questo motivo il sistema sanitario in è vicino al collasso, come mostrano i dati delle unità di terapia intensiva. Gli ospedali portoghesi possono ospitare un massimo di 672 pazienti in terapia intensiva, secondo i dati del ministero della Salute riportati dal Guardian. E per adesso ci sono 638 persone in rianimazione. Ma non è finita, secondo l’associazione portoghese degli amministratori ospedalieri, infatti, il numero dei ricoveri potrebbe aumentare notevolmente nella prossima settimana.

Covid Portogallo

Gli ospedali portoghesi, prima della pandemia, avevano il numero più basso di letti di terapia intensiva ogni 100.000 abitanti in Europa. Nella giornata di domenica 17 gennaio il Paese ha registrato quasi 11mila nuovi contagi e 166 morti nelle ultime 24 ore. In totale i contagiati sono 540mila (su 10 milioni di abitanti) e le vittime sono salite a 8.709. Il Portogallo è stato dunque costretto a proclamare un nuovo lockdown.

Mentre a livello globale si contano oltre 93 milioni di contagi di Covid-19, gli Stati Uniti – primi al mondo per numero totale di casi e vittime – sono ancora il Paese che contano il numero maggiore di nuove infezioni. In Europa non siamo messi molto meglio. Il Regno Unito è al terzo posto nel mondo per nuovi casi giornalieri, seguito da Spagna, Germania, Francia e Italia. È quanto emerge dai dati di Worldometer aggiornati al 15 gennaio.

Molti anche i casi in Brasile, dove si registrano 68.656 nuovi casi in 24 ore. Per quanto riguarda la Cina, che sembrava solo fino a poco tempo fa aver passato il pericolo, anche qui si è registrata una nuova impennata di contagi.