×

Femminicidio ad Agnosine, l’ex marito di Giuseppina Di Luca confessa: “L’ho uccisa io”

L’uomo ha confessato il femminicidio ad Agnosine, in provincia di Brescia, a causa del quale Giuseppina Di Luca ha perso la vita.

Femminicidio Agnosine

Giuseppina Di Luca è stata colpita a morte da diverse coltellate. La donna si stava separando dall’ex marito: il femminicidio è avvenuto ad Agnosine (Brescia) lunedì 13 settembre 2021. L’uomo si trova attualmente in carcere ed è accusato di omicidio aggravato.

Femminicidio ad Agnosine, cosa è accaduto 

Paolo Vecchia ha intanto risposto alle domande del gip, ammettendo le proprie responsabilità in merito all’uccisione dell’ex moglie. Il primo interrogatorio è durato circa 30 minuti. La conferma è giunta direttamente dall’avvocato Roberto Lancellotti. Vecchia è intanto accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione.

Femminicidio ad Agnosine, i dettagli 

Giuseppina Di Luca è stata colpita a morte con diverse coltellate in varie zone del corpo.

L’uomo avrebbe inseguito la donna nelle scale della palazzina dove Giuseppina si era trasferita da un mese. Erano da poco iniziate le pratiche per la separazione dei due coniugi. 

Femminicidio ad Agnosine, altre novità 

Nel frattempo la procura ha dato il via libera al nullaosta per la sepoltura. Previsto il rientro nella salma a Sabbio Chiese, paese della Valsabbia, dove sarà allestita una camera ardente. Proprio qui parenti, amici e conoscenti potranno dare l’ultimo saluto alla donna uccisa dal marito ad Agnosine.

Nel frattempo è previsto un nuovo interrogatorio programmato nella mattinata di giovedì 16 settembre 2021. A carico di Paolo Vecchia pende l’accusa di omicidio volontario aggravato

Contents.media
Ultima ora