×

Festa della mamma: quali sono le origini e perché la data cambia ogni anno?

Nel 2021, la Festa della mamma cade domenica 9 maggio, ma perché ogni anno la data di questa ricorrenza varia? La ragione va cercata nelle sue origini.

Festa della mamma, perché la data cambia ogni anno?

Nel 2021, la Festa della mamma cade domenica 9 maggio, ma, come ben sappiamo, la data di questa ricorrenza è ogni anno diversa. Il motivo va ricercato nelle sue origini.

Festa della mamma, le origini

La Festa della mamma venne celebrata per la prima volta negli Stati Uniti nel 1870 con il nome di Mother’s day for peace, cioè Giorno della mamma per la pace.

La giornata fu promossa da Julia Ward Howe, un’attivista pacifista impegnata nella lotta per abolire la schiavitù.

L’iniziativa non ebbe un grande seguito, e venne riportata in auge solo nel 1908 grazie a un’altra attivista americana, Anna Jarvis, che organizzò quella che viene considerata la prima Festa della mamma della storia. Jarvis, dopo la morte della madre, alla quale era estremamente legata, iniziò a inviare lettere agli esponenti politici del suo Paese chiedendo di istituire una ricorrenza per celebrare tutte le mamme del mondo.

L’idea di Jarvis ebbe un certo successo e, nel 1914, portò il Congresso degli Stati Uniti, tramite una delibera del Presidente Woodrow Wilson, a rendere la Festa della mamma una ricorrenza ufficiale, da celebrare la seconda domenica di maggio. Per questo motivo la sua data cambia ancora oggi ogni anno.

Festa della mamma, l’arrivo in Italia

La Festa della mamma è arrivata in Italia negli anni Cinquanta grazie a due iniziative.

Nel 1956 fu promossa da Raul Zaccari, in quel periodo senatore e sindaco di Bordighera, in Liguria, che, in collaborazione con l’associazione dei fiorai, voleva promuovere il commercio. L’anno successivo, don Otello Migliosi, un sacerdote di Assisi, in Umbria, organizzò invece una Festa della mamma a carattere puramente religioso.

Nel 1959, in seguito a un animato dibattito parlamentare, la ricorrenza divenne ufficiale. Per qualche anno, fu celebrata l’8 maggio, poi venne spostata alla seconda domenica dello stesso mese, in linea con molti altri Paesi, come gli Stati Uniti, suoi ideatori, l’Australia, il Giappone e il Sudafrica.

Festa della mamma, altre curiosità

La Festa della mamma è particolarmente sentita negli Stati Uniti. Nel 1934, il Presidente Franklin Delano Roosevelt disegnò addirittura un francobollo, con annullo dedicato, per la ricorrenza. Anche in Italia le Poste hanno celebrato la Festa della mamma con diversi annulli filatelici e una speciale cartolina postale, che oggi è un oggetto da collezione.

La Festa della mamma ha come simbolo il garofano bianco, il fiore preferito della madre di Anna Jarvis.

La Festa della mamma viene celebrata in moltissimi Paesi in tutto il mondo, ma in date diverse. In Norvegia, per esempio, viene celebrata la seconda domenica di febbraio, mentre in Francia e in diverse altre nazioni cade l’ultima domenica di maggio. Altri Paesi, infine, la fanno coincidere con la Festa della donna, ovvero l’8 marzo.

Leggi anche: Festa della mamma: i dati impietosi sui livelli occupazionali di questa fragile categoriaFesta della mamma: cosa regalarle in questo giorno speciale

Contents.media
Ultima ora