×

Vaticano: il pasticciaccio del palazzo di Chelsea/Scheda (2)

Condividi su Facebook

(AdnKronos) – Il palazzo ha diverse entrate: l'ingresso principale si affaccia su Sloane Avenue, con un'area di reception dalla quale si accede all'ascensore interno e alle scale mobili, per salire ai piani superiori. Ci sono poi accessi secondari su Sloane Avenue, Ixworth Place e Draycott Avenue.

Dal retro si accede al parcheggio interno, con doppia corsia, di ingresso e di uscita.

A vendere il palazzo al Vaticano, che inizialmente stava valutando un investimento nell'estrazione di petrolio offshore in Angola, è stato il finanziere Raffaele Mincione. La Segreteria di Stato non ha acquistato direttamente le mura, ma ha sottoscritto le quote di un fondo che faceva capo a Mincione, Athena Capital Commodities Fund. Per quanto l'immobile sia di pregio, secondo le accuse il Vaticano ci avrebbe perso parecchi denari.

E i progetti di ristrutturazione per metterlo a reddito, datano almeno dal 2016, ma richiedono spese non piccole.

Oltretutto, i soldi dell'Obolo di San Pietro, che in teoria avrebbero dovuto essere messi al sicuro nel mattone, sarebbero invece finiti a finanziare, sempre secondo le accuse, una serie di operazioni che facevano capo a Mincione, tra cui la sottoscrizione di un bond emesso dalla lussemburghese Time and Life Sa (anch'essa facente capo a Mincione) e l'acquisizione di azioni della Bpm.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche

Aspi: fonti, per M5S nuova proposta insufficiente
Flash news

Aspi: fonti, per M5S nuova proposta insufficiente

15 Luglio 2020
Roma, 15 lug. (Adnkronos) - La nuova proposta per chiudere l'affaire Aspi planata stasera sul tavolo del Consiglio dei ministri è ritenuta dal M5S "insufficiente". Lo spiegano all'Adnkronos autorevoli fonti…
Entire Digital Publishing - Learn to read again.