×

Grosso incendio in Francia in un magazzino a Boundues

Le fiamme si solo levate vicino ad un’autostrada nell’area industriale di Ravennes

incendio francia 768x432

Un grosso incendio si è sviluppato in Francia in un magazzino a Boundues, con fiamme altissime che si sono levate vicino ad un’autostrada nell’area industriale di Ravennes. Secondo i media locali sono oltre una sessantina i Vigili del Fuoco che sono dovuti accorrere nella giornata di venerdì 23 luglio nella zone che costeggia l’autostrada A22.

Si tratta di un sito che è ubicato nell’area industriale di Ravennes les Francs. Sempre secondo le informazioni giunte dai media locali l’edificio in questione è di proprietà degli stabilimenti Vandenbulcke. Si tratta di una grosso società specializzata nella commercializzazione dei prodotti da forno.

Grosso incendio in Francia in un magazzino: si calcolano i danni

Allo stato attuale non è stata ancora quantificata l’entità precisa del danno, ma le colonne di fumo che si levano dal sito sono rimaste visibili per ore e da distanze chilometriche.

Gli stessi abitanti della vicina città di Lille hanno affermato di aver visto il fumo, e numerosi rallentamenti si sono registrati in entrambe le direzioni di marcia lungo il confine franco-belga che fa da “sfondo” al luogo dell’incidente. Non ci sonos tate interruzioni ufficiali del flusso veicolare, ma i rallentamenti sono stati determinati anche dalla curiosità che ha spinto molti automobilisti a fermarsi per dare un’occhiata al rogo.

Grosso incendio in Francia in un magazzino a Boundes: fiamme domate senza vittime

L’intervento tempestivo delle squadre dei vigili del fuoco ha comunque consentito un immediato contenimento delle fiamme e la cessazione di ogni pericolo per l’incolumità delle persone che vivono nell’area dove si è sviluppato l’incendio. Non si registrerebbero infatti, a riprova della velocità dell’intervento dei mezzo di emergenza, feriti o persone intossicate dal fumo.

Grosso incendio in Francia in un magazzino: si cerca di risalire alle cause

Sulle cause del rogo saranno le perizie condotte dagli uomini dell’antincendio ad appurare cosa possa aver scatenato le fiamme.

Al momento si sta vagliando la pista del cortocircuito elettrico, ma si tratta di una ipotesi che non gode ancora del conforto di elementi certi. La circolazione veicolare è comunque ripresa con regolarità dopo poche ore dall’intervento dei vigili del fuoco.

Contents.media
Ultima ora