×

Guerra Russia-Ucraina, Feltri attacca Zelensky: “Deve arrendersi a Putin”

Vittorio Feltri non ha peli sulla lingua e critica il presidente ucraino Zelensky. La Guerra Russia-Ucraina è in parte colpa sua.

Vittorio Feltri

L’ex direttore di Libero Vittorio Feltri non ha un’ottima opinione di Zelensky. La guerra Russia-Ucraina è anche causa del presidente dell’Ucraina, in quanto si sarebbe dovuto subito arrendere a Putin.

Guerra Russia-Ucraina, Zelensy criticato da Vittorio Feltri

L’intervento di Feltri è riportato dal giornale che dirigeva e propone in primis un paragone storico tra la guerra in corso e il contrastro al Nazismo e al Fascismo durante la Seconda Guerra Mondiale. A contrastare Hitler e Mussolini vi erano Nazioni come l’Inghilterra che, a detta di Feltri, erano decisamente più preparate alla guerra rispetto all’esercito Ucraino. La mossa di Zelensky di continuare a combattere, dunque, sarebbe un vero e proprio sacrificio umano.

A perdere la vita a causa del patriottismo del presidente ucraino sono stati tanti cittadini. L’ex direttore di Libero ha osservato come sia stata necessaria anche la chiamata alle armi dei civili, completamente impreparati a livello militare, per contrastare le forze russe. Alle bombe aeree di Putin, gli ucraini spesso rispondono con molotov preparate in casa.

Zelensky avrebbe dovuto arrendersi a Putin

Nonostante sulla preparazione militare ci sia un fondo di verità nelle parole di Feltri, l’esercito ucraino sta usufruendo al momento di arsenale bellico fornito dalla maggior parte delle Nazioni Occidentali.

Inoltre, gli ucraini stanno resistendo bene all’avanzata russa nel loro territorio. Ciò nonostante, Feltri vede solo una carneficina ai danni dei civili ucraini e, per evitare che continui, Zelensky dovrebbe solo arrendersi a Putin. Questa mossa, se fosse stata fatta già dopo il primo giorno, avrebbe sicuramente risparmiato tanti civili. L’ex direttore sostiene anche che non vale la pena morire da eroi e che il presidente dell’Ucraina, da lui definito “comicissimo“, ha dimostrato di essere fuori di testa dopo aver deciso di affrontare Putin, poichè consapevole dei suoi limiti e della forza del rivale.

Il giudizio finale di Vittorio Feltri

Vittorio Feltri conclude la sua riflessione su Libero affermando che: “Zelensky è peggio di Putin a cui ha consegnato il suo popolo impreparato affinché ne facesse una carneficina”. Ovviamente non risparmia il presidente della Federazione Russa, che è colpevole di aver iniziato questa guerra che si sta rivelando uno spargimento di sangue. La decisione di Zelensky di non arrendersi subito, secondo Feltri, ha aperto anche la possibilità di entrare in un conflitto internazionale.

Contents.media
Ultima ora