Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Settled status: cos’è e come ottenerlo
Guide

Settled status: cos’è e come ottenerlo

Settled status
Settled status

Con la Brexit i cittadini europei residenti nel Regno Unito possono richiedere la residenza permanente seguendo la procedura prevista.

Con la Brexit, per molti cittadini europei che vivono nel Regno Unito le difficoltà sono aumentate. Ciò nonostante è possibile richiedere il settled status, ovvero la residenza permanente. La procedura è effettuabile online attraverso l’apposita applicazione. Di seguito tutto quello che c’è da sapere su come fare domanda.

Settled status: cosa è

Con la Brexit il Regno Unito non rientra più tra i paesi appartenenti all’Unione Europea. Per arrivare alla definitiva uscita, nel 2016 gli elettori britannici sono stati chiamati alle urne per dare una propria opinione circa la permanenza del Paese nell’Unione. Si trattava di un referendum consultivo e non vincolante, ma i risultati furono una sorpresa: il 51,9% era favorevole all’uscita, il 48,1% era contrario. Il Regno Unito è un paese multietnico, dove moltissimi cittadini europei si sono fermati stabilmente per lavoro. Con la Brexit è consentito loro di rimanere nel territorio di sua maestà con lo status di residente permanente.

Con lo schema del nuovo settled status i cittadini europei, residenti in Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord da almeno cinque anni potranno fare domanda per ottenere il visto a tempo indeterminato. Nei mesi scorsi tale sistema era in fase sperimentale, ma le persone che ne hanno beneficiato sono molto poche rispetto a quelle avente diritto. Perciò, in un discorso in Parlamento tenuto il 21 gennaio 2019, il primo ministro Theresa May ha annunciato che la tassa per la richiesta del settled status, pari a 65£ per gli adulti e 35,50£ per i minorenni, verrà abolita.

Settled status: come e quando richiedere il visto

Per ottenere il visto permanente, i cittadini europei che intendono farne richiesta devono essere in possesso di tre elementi: un documento d’identità valido, la prova che si è residenti nel Regno Unito da almeno 5 anni e la fedina penale pulita. La richiesta si può presentare online attraverso lo smartphone o un computer scaricando l’apposita applicazione.

La prova che si è residenti nel Regno da più di 5 anni spesso avviene in maniera automatica tramite il controllo della dichiarazione dei redditi e il dipartimento del lavoro. Bisogna presentare la domanda entro il 30 giugno 2021 o entro il 31 dicembre 2020 se il Regno Unito decide di lasciare l’Unione Europea senza accordo. Se non si è residenti da 5 anni, il cittadino può comunque richiedere il presettled status, al fine di maturare i cinque anni necessari. I cittadini irlandesi, invece, godono di uno status privilegiato, perciò hanno diritto automatico di residenza nel Regno Unito, senza la necessità di richiedere il visto permanente.

Settled status, le difficoltà nella richiesta del visto

Tra quanti finora hanno fatto richiesta per ottenere il settled status, molti hanno trovato difficoltà. Bisogna ricordare che senza l’App adeguata non è possibile fare domanda per la residenza permanente, quindi i cittadini devono necessariamente essere in possesso di un cellulare Iphone o Android, o di un tablet.

Ma anche per chi è riuscito a fare richiesta, a volte si sono registrati problemi con l’utilizzo dell’applicazione, la quale – per esempio – ha riportato difficoltà nella lettura dei dati biometrici del passaporto. Per chi risiede da diversi anni nel Regno Unito ma non ha lavorato sempre in maniera continuativa, la procedura di richiesta diventa leggermente più complicata. Nel caso in cui la domanda per il settled status venga rifiutata, non sarà possibile opporsi o richiedere una nuova decisione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche