×

A spasso per Milano con gli eventi del Fuorisalone 2019

L'edizione di quest'anno vede la città di Milano divisa in distretti: ognuno di questi presenterà una serie di esposizioni ed eventi imperdibili.

fuorisalone
fuorisalone

Torna anche quest’anno la 58esima edizione del Fuorisalone, l’evento milanese dedicato al design, alla tecnologia e alla sostenibilità. Il Salone Internazionale del Mobile del 2019 si svolgerà presso la Fiera di Rho da martedì 9 aprile a domenica 14 aprile. Le date aperte al pubblico, però, sono solo due: sabato 13 e domenica 14. L’idea è nata spontaneamente negli anni ’80, grazie alla volontà delle aziende attive nel settore dell’arredamento e del design industriale. I diversi settori che sono presenti oggi comprendono tecnologia, telecomunicazioni, arte, moda e food. Gli eventi in programma quest’anno sono numerosi: vediamo i principali.

Fuorisalone 2019: gli eventi in programma

In concomitanza con il Salone del Mobile 2019, Milano ospita il consueto appuntamento con il Fuorisalone. Gli eventi in programma saranno sparsi per tutta la città e permetteranno a tutti i turisti di visitare i luoghi migliori che offre il capoluogo lombardo.

Per orientare i visitatori, la città di Milano verrà divisa in distretti: ci saranno zone centrali come Zona Centro, 5VIE Art+Design, Brera Design District, e zone periferiche come zona Tortona, Ventura Lambrate e tante altre. I mezzi pubblici, comunque, garantiranno spostamenti veloci ed efficienti. Una novità introdotta proprio quest’anno sarà il distretto diffuso DOS Design Open’ Spaces: il progetto nasce con l’idea di riqualificazione degli spazi dimenticati della città. Le proposte di quest’anno sono davvero tante: vediamo insieme gli eventi in programma da non perdere.

Fuorisalone 2019: zona Centrale e Lambrate

Ventura Project compie 10 anni: l’evento organizzato in zona Tortona e Centrale intende superare il successo degli anni passati. Il format intende presentare un progetto per valorizzare la stazione ampliandone i magazzini e lo spazio disponibile.

Le esposizioni proposte quest’anno proverranno da diversi paesi: Corea, Usa, Paesi Bassi, Belgio, Svizzera e Spagna. La novità di quest’anno sarà Ventura Future, che si trasferisce nel Tortona Design District: una vasta area espositiva di circa 37.000 metri quadrati. Il percorso proposto ai visitatori prevede il passaggio dal “design di oggetti” al “design di storie” per invitare alla riflessione sul cibo, i profumi, la memoria e il femminile.

Lambrate Design District, invece, sarà una delle aree più vivaci del panorama milanese con oltre 13 mila metri quadrati di area espositiva. Per il settimo anno consecutivo si svolgerà Din – Design In, nella consueta location di via Massimiano 6 e via Sbodio 9. Si tratta di un’esposizione collettiva di oltre 100 designer, scuole e aziende.

Inoltre, sulla facciata del capannone verranno organizzati una serie di workshop sulla sostenibilità in collaborazione con Cosnova Gmbh per il lancio della piattaforma Trash2Treasure. L’obbiettivo finale è mettere in comunicazione le aziende che producono scarti con i designer creativi. Infine, Heineken presenterà 60 milioni di etichette tutte diverse e ispirate alla pop art nate grazie all’intelligenza artificiale. L’esposizione avrà luogo nella Fabbrica di Ghiaccio e Birra dal 9 al 14 aprile e sarà aperta dalle 10 alle 24.

Fuorisalone 2019: Brera e Porta Venezia

L’anno scorso la zona di Brera aveva registrato un successo incredibile: 210 eventi e 395 espositori hanno attirato 350.000 visitatori. Come da tradizione, anche per l’edizione del 2019 ci sarà la possibilità di partecipare al premio Lezioni di Design, La novità prevede la partecipazione di 10 ambassador. Il tema scelto per quest’anno è tratto dal libro di Bill Burnett e Dave Evans e si chiamerà “Design YourLife”. Si potrà trarre ispirazione da dieci interpretazioni verticali fornite da professionisti del settore: questo numero intende richiamare i dieci anni dal lancio di questo premio. Ulteriori eventi in programma a Brera saranno “Planetario”, “MateriAttiva”, RoBTL e il progetto Prato Fiorito, in collaborazione con il Politecnico di Milano.

Porta Venezia, invece, cercherà di unire il design contemporaneo con l’eredità architettonica e decorativa dello stile Liberty. Sono previsti tre punti focali: aziende, negozi e showroom organizzeranno, infatti, esposizioni di arte e design in tema Liberty e food&wine. L’obbiettivo è mostrare i luoghi più nascosti che hanno scelto questa zona per la loro presenza sul territorio milanese. Ad esempio, la Biblioteca Venezia, Casa Guazzoni, Casa Galimberti, Palazzo Castiglioni, Casa Tensi. La novità di questa edizione sarà “Insecure: Public Space in the Age of Big Data”, evento dedicato alla privacy negli spazi pubblici. Ci saranno anche delle mostre interessanti presso Palazzo Bocconi, Villa Mozart e Villa Necchi Campiglio.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche