×

Roma, scoperto museo “privato”: denunciato il proprietario

Collezionava reperti archeologici in un museo privato: Scoperto il proprietario di una villa a Roma.

museo privato scoperto roma
museo privato scoperto roma

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Roma hanno scoperto un museo privato a Grottaferrata che ospitava una collezione di reperti archeologici di valore. Tra essi, un sarcofago paleocristiano, due anfore del vino Dressler, medaglione d’oro e capitelli ionici.

Il comando ha denunciato il proprietario per detenzione di beni culturali appartenenti allo Stato.

Scoperto museo privato: denunciato a Roma

I Finanzieri delle Fiamme Gialle di Roma hanno scoperto a Grottaferrata una villa che ospitava un museo privato. La Guardia di Finanza ha trovato una collezione di reperti archeologici di inestimabile valore, appartenenti al periodo della tarda età Repubblicana romana (circa V secolo a.c).

In seguito i finanzieri hanno denunciato il proprietario della villa per la detenzione illecita di beni culturali appartenenti allo Stato.

Ispezione causale

La pattuglia delle Fiamme Gialle aveva fatto il suo consueto giro di pattugliamento del territorio, e per caso avrebbe visto alcune statue in bella vista nel giardino della villa.

Dopo i controlli di rito e dopo aver appurato che il possesso dei beni non era stato denunciato al Ministero delle Attività Culturali, subito hanno fatto scattare la perquisizione dell’intera villa, rinvenendo oltre 102 manufatti pregevoli.

Tra i tanti pezzi di inestimabile valore, spicca un sarcofago paleocristiano in marmo, scolpito sui lati da scritte evangeliche. Impreziosiscono l’elenco un capitello ionico in tufo, due statue di togati acefale, due anfore vinarie romane “Dressel” e un bollo laterizio con medaglione iscritto.

Contents.media
Ultima ora