×

Abbey Road, 50 anni dalla passeggiata più celebre al mondo

Sono trascorsi esattamente 50 anni dalla fotografia che ritrae i Beatles mentre attraversano le strisce di Abbey Road.

I Beatles attraversano Abbey Road

Compie cinquant’anni oggi la foto che ha reso l’attraversamento pedonale di Abbey Road uno dei più famosi al mondo. L’8 agosto del 1969 fu percorso dai Beatles per lo scatto utilizzato nella copertina del nuovo album.

Abbey Road: 50 anni dalla passeggiata dei Beatles

Una strada non principale di Londra, i ‘Favolosi Quattro’ e pochi minuti di scatti. Sono bastati questi ingredienti per rendere celebri le strisce pedonali di Abbey Road. Un luogo leggendario, riutilizzato per decine di altre copertine di dischi e libri e frequentato oggi da migliaia di turisti che per qualche secondo si immedesimano nei Beatles.

La celebre fotografia che ritrae John, Paul, George e Ringo mentre fanno la passeggiata vicino agli studi dell’EMI è stata usata per la copertina del loro dodicesimo album.

Per realizzarla i quattro avevano pensato anche ad altre soluzioni, tra cui quella di scattare una fotografia sul monte Everest. Ma ciò avrebbe comportato costi altissimi e tempo tolto alle registrazioni, così McCartney propose di fotografare la band mentre attraversava la strada.

Fece due schizzi, mostrò l’idea al gruppo e per la mattina dell’8 agosto venne fissata la sessione fotografica, affidata a Ian Macmillan. Un poliziotto tenne bloccata la strada, il fotografo posizionò una scala in mezzo alla strada e la band di Liverpool attraversò la strada per qualche minuto, avanti e indietro.

Fu Macmillan stesso a decidere l’ordine della fila: John in testa, vestito di bianco, seguito da Ringo, con un abito scuro elegantissimo. Poi Paul, abito blu e piedi scalzi, e infine George.

I tempi a disposizione per gli scatti non erano moltissimi, dato che nessun permesso era stato richiesto per bloccare il traffico. Le riprese durarono dieci minuti al massimo: vennero scelte sei foto e una di esse diventò la copertina di Abbey Road.

Gli indizi della morte di McCartney

I complottisti secondo cui Paul è morto nel 1966 hanno trovato in questa foto degli elementi che avvalorerebbero la loro tesi. Il cantante è l’unico ad essere senza scarpe, e in Inghilterra è tradizione che la salma venga sepolta scalza. Inoltre tiene la sigaretta con la mano destra, mentre lui è mancino.

L’ordine di marcia dei quattro sembrerebbe poi quello di un funerale: John vestito di bianco a celebrarlo, Ringo in abito scuro nei panni dell’impresario di pompe funebri e George in quelli del becchino.

Inoltre la targa dell’auto che compare nella foto è LMW28IF, che per loro starebbe per “Linda McCartney Widow” e “(Paul avrebbe avuto) 28 anni se (fosse stato vivo)”.

Paul ha più volte ironizzato sulle teorie della sua presunta morte, arrivando anche a parodiare questa copertina per il suo album Paul is Live. Qui compare infatti mentre attraversa le stesse strisce, e nella foto si nota un’auto con 51IS nella targa. Un riferimento al fatto che in quel momento lui era vivo e aveva 51 anni.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche