> > I figli litigano mentre giocano a pallone, i padri si affrontano a colpi di p...

I figli litigano mentre giocano a pallone, i padri si affrontano a colpi di pistola: un ferito grave

Francofonte

Una spedizione punitiva per vendicare l'aggressione subita dal figlio. Questo è quello che è successo a Siracusa, dopo che due ragazzini hanno litigato.

I figli avevano litigato durante una partita di pallone.

In seguito è stata organizzata una vera e propria spedizione punitiva per vendicare l’aggressione subita da uno dei ragazzi. Il fatto è accaduto a Siracusa. 

I figli litigano mentre giocano a pallone, i padri si affrontano a colpi di pistola: un ferito grave

A Francofonte, in provincia di SIracusa, un pregiudicato di 42 anni è stato arrestato dai carabinieri per tentato omicidio.

Aveva organizzato una spedizione punitiva finita con due colpi di pistola per vendicare l’aggressione subita dal figlio. Le indagini dei militari hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico del 42enne, che avrebbe agito per vendicare un’aggressione subita dal figlio il 26 dicembre. Il ragazzino era stato colpito in testa da una pietra lanciata dal figlio del rivale, dopo una lite scoppiata sul campo di calcetto di Francofonte.

I ragazzini coinvolti hanno 13 e 14 anni.

La ricostruzione della spedizione punitiva

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il ragazzino è stato medicato al pronto soccorso ma i genitori non hanno riferito nulla sul litigio, parlando di una banale caduta. Il 30 dicembre è avvenuta la resa dei conti tra i padri dei due giovani, culminata con due colpi di pistola sparati dal 42enne, che hanno colpito il rivale all’addome e alla schiena, procurando gravi lesioni.

Quest’ultimo, anche lui pregiudicato, è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Lentini. La ricostruzione ha consentito l’emissione di un provvedimento restrittivo a carico dell’uomo che ha sparato. Il 42enne è stato portato nella casa circondariale di Cavadonna a Siracusa.