> > Indagine sul treno deragliato: le traversine erano tutte marce

Indagine sul treno deragliato: le traversine erano tutte marce

Il treno dopo il deragliamento

Indagine sul treno deragliato: le traversine erano tutte marce, sequestro preventivo della tratta tra Iseo e Borgonato della linea Brescia-Iseo-Edolo

Indagine sul treno deragliato: le traversine erano tutte marce e le  indagini sullo sviamento del convoglio di Iseo avrebbero appurato condizioni pessime del tracciato.

Dalla Lombardia arrivano le prime indiscrezioni sull’inchiesta per quella che poteva anche essere una strage: il deragliamento del treno 969 di sabato pomeriggio duecento metri dopo la stazione di Iseo potrebbe aver avuto una causa-madre.

Indagine sul treno deragliato: primi esiti

Fortunatamente, come spiega Il Giorno, quell’incidente non aveva provocato feriti perché il convoglio “procedeva a una velocità inferiore ai 30 chilometri orari”. Un primo sopralluogo eseguito in corso di giornata dalla Polfer sul luogo dell’incidente ha però accertato che lo stato delle traversine era pessimo.

Lo aveva disposto la magistratura dopo il sequestro della tratta tra Iseo e Borgonato della linea Brescia-Iseo-Edolo

Blocco preventivo di tutti i binari

Pare proprio che il sinistro sia stato innescato da un “grave deterioramento delle traversine, tanto da rendere inefficace il fissaggio delle chiavarde di ancoraggio delle rotaie con conseguente pregiudizio della sicurezza”. Il sostituto procuratore Carlo Pappalardo ha aperto sulla vicenda un fascicolo per pericolo di disastro ferroviario ed ha allargato l’area sotto sequestro.

Da poche ore vige il blocco preventivo d’urgenza di tutti i fasci di binari tra il chilometro 20+934 e 26.