×

L’Alta Corte inglese nega l’immunità all’ex re di Spagna Juan Carlos

Dopo la fine della loro relazione aveva cercato un nuovo approccio ed era stato denunciato: negata dai giudici l’immunità all’ex re di Spagna Juan Carlos

Juan Carlos

L’Alta Corte inglese ha negat l’immunità all’ex re di Spagna Juan Carlos, il sovrano emerito è accusato di molestie sessuali dalla sua ex compagna Corinna zu Sayn-Wittgenstein-Sayn e i suoi legali avevano depositato una istanza con cui chiedevano l’istituto giuridico speciale perché Juan Carlos era di fatto un “regnante”, ancorché emerito.

Quella richiesta di immunità è stata negata dai giudici di massimo rango del Regno Unito e Juan Carlos dovrà dunque difendersi nel procedimento intentato contro di lui come un comune cittadino quale a tuttigli effetti egli è da quando, nel 2014, aveva abdicato e da quando ha deciso di stabilire la sua residenza in Gran Bretagna. 

Nessuna l’immunità per l’ex re di Spagna 

Ma perché l’istanza dei legali dell’ex re  Juan Carlos I è stata respinta? Secondo quanto statuito dal pronunciamento dei giudici in punto di Diritto l’indagato “non è più un ‘sovrano’ o ‘capo di Stato’ e dunque” non può essere più considerato una persona su cui automaticamente ha valore una “immunità personale”.

Ma c’è una seconda motivazione: a Juan Carlos è contestata una presunzione di reato per molestie sessuali.

Non è ipotesi di reato connessa con la sovranità

Si tratta cioè di una ipotesi di crimine che (sic) “non appartiene alla sfera di un’attività sovrana o di governo”. E l’accusa? A parere di quanto sostenuto dal pool di legali della denunciante dopo la rottura della “relazione romantica intima” intrattenuta fra Juan Carlos e Corinna negli anni dal 2004 al 2009, l’ex re avrebbe cercato di riallacciare la relazione.

Poi però, davanti al rifiuto di lei, sarebbero scattate le molestie.

Contents.media
Ultima ora