> > L'estate 2022 è stata la più calda di sempre in Europa: i dati

L'estate 2022 è stata la più calda di sempre in Europa: i dati

Caldo

I dati del Copernicus Climate Change Service (C3S) registrano l'estate 2022 come la più calda di sempre in Europa e la terza su scala globale: ecco i dati

I ghiacciai delle alpi europee si sono sciolti come non mai prima.

Parliamo dell’estate 2022, che ha registrato cambiamenti climatici estremi, affermandosi come l’estate più calda di sempre in Europa e la terza più calda su scala globale. Vediamo i dati.

2022, i dati del C3S

È stato un anno di estremi climatici e ad analizzarne le evidenze è stato il Copernicus Climate Change Service (C3S). Rilevati dal sistema satellitare Copernicus dell’Ue, i dati mostrano che, per l’intero anno, la temperatura media è stata di +0.3° rispetto a quella del periodo 1991-2020 e di +1.2° rispetto a quella del periodo 1850-1900 (era preindustriale).

Il 2022 supera ancora, come ottavo anno consecutivo, la temperatura media preindustriale di oltre 1°, portando i termometri a superare di 2° la media 1991-2020 in alcune zone della Siberia centro-settentrionale e lungo la Penisola Antartica.

Il confronto con gli ultimi anni

Gli anni più caldi prima del 2022 erano stati 2016, 2020, 2019 e 2017. A registrare il 2022 come l’anno più caldo in assoluto – le misure possono differire tra i vari organismi internazionali – sono stati l’Europa occidentale, il Medio Oriente, l’Asia centrale, la Cina, la Corea del Sud, la Nuova Zelanda, l’Africa Nordoccidentale e il Corno d’Africa.

A cosa è legato l’aumento delle temperature? Ai gas serra presenti nell’atmosfera, «che sono i principali responsabili del cambiamento climatico e le loro concentrazioni continuano ad aumentare ogni anno, senza mostrare segni di rallentamento» commenta il direttore del servizio di monitoraggio atmosferico Copernicus Vincent-Henri Peuch.