La gelosia: emozione distruttiva o stimolo per la coppia? - Notizie.it
La gelosia: emozione distruttiva o stimolo per la coppia?
Cultura

La gelosia: emozione distruttiva o stimolo per la coppia?

La gelosia è quell’emozione che si prova ogni volta che si è sopraffatti dalla paura di perdere il proprio partner.

Ma cos’è che spesso ci porta a vedere questo potenziale evento come così terribile? Le ragioni possono essere molteplici: solo all’idea ci si può sentire disperati o senza futuro, la perdita del partner può essere interpretata come segno di sconfitta e di fallimento personale, si teme di non potersi mai più innamorare, si teme il giudizio degli altri rispetto all’accaduto.

Dunque l’intensità della gelosia è direttamente proporzionale a quanto immaginiamo essere terribile e senza rimedio la perdita dell’amato e la fine della relazione. Inoltre la gelosia può verificarsi in qualsiasi fase della relazione: può verificarsi all’inizio di una storia o anche dopo decenni di amabile convivenza.

Ma con quale valenza dobbiamo giudicare questa emozione? Alcuni sostengono che sia distruttiva per il rapporto di coppia, altri la ritengono addirittura positiva e stimolante.

In realtà sono vere entrambe le cose.

La gelosia può essere distruttiva se porta a conseguenze negative come forte ansia, il sentirsi costretti a vivere in un continuo stato di all’erta o se porta ad essere troppo rigidi o addirittura violenti nei confronti del partner. D’altra parte può anche avere una valenza positiva: fa accrescere il valore del partner ai nostri occhi, fa aumentare la vicinanza nei confronti dell’altro, tiene vivo il rapporto in fasi di stallo, tiene viva l’immagine dell’altro come desiderabile, rende il partner nuovamente interessante evitando così di darlo per scontato.

Affinché la gelosia si riveli un’emozione positiva e costruttiva però, bisogna seguire dei piccoli accorgimenti: non considerarla una debolezza poiché, come tutte le emozioni, sono spontanee e non si possono trattenere (possiamo solo controllarne le conseguenze), non mantenerla segreta ma parlarne con l’altro ogni volta che la si prova, non idealizzare il proprio partner (questo è quasi naturale nei primissimi mesi di relazione, ma dopo si dovrebbe cercare di averne un’immagine più realistica), non evitare o procrastinare i problemi ma affrontarli.

Se poi in alcuni momenti la gelosia ci sembra talmente forte da non riuscire a controllarla, si può provare ad immaginare in modo concreto la propria vita dopo un’eventuale separazione dal partner: ci si renderà conto che anche dopo la perdita dell’amato l’esistenza possa andare avanti ed essere ricca di opportunità.

Ci si renderà conto così che l’evento temuto non è poi così catastrofico e che il dolore, per quanto forte, è affrontabile e superabile.

1 Trackback & Pingback

  1. La gelosia: emozione distruttiva o stimolo per la coppia? | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche