> > La polizia ha sequestrato il viadotto Furiano sulla A20 Messina-Palermo

La polizia ha sequestrato il viadotto Furiano sulla A20 Messina-Palermo

Il viadotto Furiano

L'indagine contro tre dirigenti del Cas va avanti e nelle sue more la polizia ha sequestrato cautelarmente il viadotto Furiano sulla A20 Messina-Palermo

Giustizia in azione in Sicilia, dove la polizia ha sequestrato il viadotto Furiano sulla A20 Messina-Palermo, la struttura è a “rischio di crollo” e su quel tratto vige il divieto assoluto di transito veicolare.

Ad operare su input di magistratura e Gip è stata la Polizia Stradale, che ha sequestrato il viadotto “Furiano”, carreggiata lato monte, lungo l’autostrada A-20 Messina-Palermo. La struttura interessata è situata nel territorio del comune di Caronia

Sequestrato il viadotto Furiano sulla A20 

L’ordinanza è stata emessa dal Gip del Tribunale di Patti, Andrea La Spada in ordine ad una richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica di Patti, guidata da Angelo Vittorio Cavallo.

Il fascicolo è quello di un procedimento penale che vede attualmente indagati tre dirigenti del Cas. Costoro sono indagati in presunzione di reato perché “pur consapevoli delle criticità di tenuta del manufatto (mai revisionato e rispetto al quale l’ente concessionario si è mostrato totalmente inadempiente nei riguardi del quadro normativo tecnico cogente in termini di controllo periodico della stabilità), hanno omesso di provvedere ai lavori necessari di risanamento o di manutenzione straordinaria”. 

Cosa contesta la procura agli indagati

Gli agenti di polizia hanno operato il sequestro della carreggiata lato monte con assoluto divieto di transito veicolare sul tratto. Gli indagati avrebbero anche “ignorato le prescrizioni di chiusura al traffico impartite dagli ispettori ministeriali, così determinando un serio, fondato ed imminente pericolo per la sicurezza dei pubblici trasporti”.