×

Laila El Harim, chi era la donna di 40 anni morta incastrata in un macchinario a Modena

Chi era Laila El Harim, la donna di 41 anni morta mentre lavorava in un'azienda di Modena

chi era Laila El Harim

In Italia nella giornata di oggi, martedì 3 agosto 2021, si registra purtroppo l’ennesima vittima sul lavoro. Si tratta di una donna di 41 anni, Laila El Harim, che ha perso la vita mentre svolgeva il proprio turno nell’azienda Bombonette, scatolificio di Camposanto, nella Bassa Modenese, sito in via Panaria.

La lavoratrice sarebbe nello specifico rimasta incastrata in un macchinario, una fustellatrice, e l’incidente è purtroppo risultato per lei fatale. Sarà ora compito degli uomini delle forze dell’ordine quello di far chiarezza su quanto accaduto nella fabbrica specializzata nella realizzazione di packaging e lavorazione della carta. 

Chi era Laila El Harim

Laila El Harim, come già detto, aveva 41 anni, era originaria del Marocco e risiedeva da tempo in Italia, nella provincia di Modena.

Mamma di una bambina di quattro anni, si recava regolarmente a lavoro per adempiere ai proprio doveri. Sotto choc anche il compagno della donna che però al momento non ha ancora rilasciato delle dichiarazioni.

Laila El Harim, chi era la donna morta sul lavoro a Modena

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i vigili del fuoco, il cui lavoro è stato fondamentale per poter recuperare il corpo della donna. Dai rilievi effettuati e dalle indagini svolte dalle forze dell’ordine si spera di riuscire ad ottenere la verità su quanto avvenuto nell’azienda della bassa modenese.

Sarà necessario comprendere soprattutto se tutte le pratiche volte a garantire la sicurezza di lavoratori e lavoratrici fossero state rispettate e se gli stessi fossero a conoscenza dei reali rischi inerenti alcune loro pratiche quotidiane. Gli accertamenti in corso fanno riferimento all’Ispettorato Territoriale di Modena, al Servizio prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro della Ausl e ai carabinieri del Comando provinciale di Modena.

Laila El Harim, chi era

Quanto avvenuto a Modena riapre il tema, davvero mai affrontato in Italia, della sicurezza sui luoghi di lavoro. Un ragionamento quanto mai necessario visto che le vittime continuano ad esserci e il loro numero nel 2021 è in crescita rispetto al passato: tra gennaio e maggio sono state ben 434, due in più rispetto al 2020. 

Contents.media
Ultima ora