Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Il ritorno di Sara Affi Fella su Instagram, ma è polemica
Lifestyle

Il ritorno di Sara Affi Fella su Instagram, ma è polemica

Sara Affi Fella

Il web e il pubblico di Uomini e Donne non ha ancora perdonato Sara Affi Fella. La 22enne riappare in un video su Instagram e piovono le critiche.

Sara Affi Fella, scomparsa dai social dopo lo scandalo successo a Uomini e Donne, riappare in un video pubblicato su Instagram. Molti utenti ne approfittano quindi per criticare e attaccare nuovamente la modella. La 22enne però non sembra essere tornata alle sponsorizzazioni, ma si sarebbe prestata a mostrare il lavoro fatto su di lei da alcuni parrucchieri di Napoli.

Sara Affi Fella, il web non dimentica

A quanto pare il pubblico di Uomini e Donne non è riuscito proprio a perdonare il “tradimento” di Sara Affi Fella, che ha ingannato la redazione del programma nascondendo di essere fidanzata nonostante fosse stata scelta come tronista. Un’esperienza che ha lasciato l’amaro in bocca alla stessa Maria De Filippi la quale, anche a distanza di mesi, ammette: “Se non avessi visto i messaggi non ci avrei creduto. Ho dovuto convincermi del contrario, mi ero fidata di un’impressione, ci credevo”.

Ecco perché quando su Instagram è apparso un video con Sara Affi Fella, che nel frattempo è sparita dai social in attesa che passi la tempesta mediatica, è scoppiata nuovamente la polemica.

Sull’account di Idola Saloon, un negozio di parrucchieri di Napoli, è stato infatti caricato un video dove viene presentato il taglio fatto alla modella.

Molti utenti hanno colto l’occasione per criticare e attaccare nuovamente la 22enne. I gestori del locale però, rispondendo ad un utente, hanno precisato che Sara Affi Fella si era rivolta a loro unicamente come cliente. Nel video quindi l’ex tronista non avrebbe offerto la sua immagine e popolarità per una sponsorizzazione. Lo scopo era solo quello di mostrare la versatilità delle extension che le erano state applicate ed il lavoro realizzato dai parrucchieri.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche