×

Roccaraso, Checco Zalone bloccato sulla neve: gag con il sindaco

Il pulmino di Checco Zalone rimane bloccato dalla neve. Arriva il sindaco di Roccaraso, e il comico ritratta la frase tormentone del film "Quo Vado".

Checco Zalone

Tempo di freddure per Checco Zalone. L’attore e regista è in vacanza a Roccaraso, cittadina abruzzese famosa anche per i suoi impianti sciistici, ed ovviamente non poteva che diventare protagonista di un divertente siparietto con il sindaco Francesco Di Donato.

Checco Zalone al freddo

“Sono con il sindaco di Roccaraso che mi ha assicurato di essere leghista (è della Lista Civica “Roccaraso Vivere”, ndr)” esordisce Checco Zalone, affermando di voler “ritrattare la mia precedente dichiarazione fatta nell’ultimo film. – e annuncia – Fa più freddo a Roccaraso che al Polo Nord“. Poi scherza: “Quindi questo più che un saluto è un addio, non verrò mai più!“. In Quo Vado infatti l’attore dice che “al Circolo Polare Artico fa freddissimo, più di Roccaraso“, dove il 41enne ama trascorrere di tanto in tanto qualche giorno sulla neve.

Stavolta però le è capitata una piccola disavventura.

Il pulmino noleggiato da Luca Pasquale Medici è rimasto infatti impantanato nell’alta neve. Il titolare dell’attività ha quindi chiesto aiuto direttamente al sindaco, che ha così disposto l’intervento dei mezzi del Comune per consentire a Checco di rimettersi in viaggio. Il comico si è così prestato ad improvvisare un gag con Francesco Di Donato, ed il video ovviamente è diventato in poco tempo virale sui social. “Una volta sono venuto a Sulmona, è venuto il terremoto. Sono venuto a Roccaraso, ecco la bufera. Andate a fancu… Non verrò mai più in Abruzzo, Molise. A Cortina, uno come me è da Cortina” ironizza, mentre il sindaco tra le risate cerca di convincerlo a restare.

Checco Zalone poi continua il siparietto: “Sono rimasto bloccato nella neve e soccorso in maniera così fulminea dal sindaco di Roccaraso che si è preso una mazzetta onestissima, 1000 euro, una corruzione convenientissima”.

Infine esorta tutti: “Venite tutti qui perché vi trattano bene, si mangia bene, si gela bene”. A conclusione del video il sindaco Di Donato assicura: “Siamo orgogliosi di averti qui. Ti vogliamo bene. Ricordati che Roccaraso è casa tua, – e aggiunge – non andare via perché porti bene, vedi quanta neve hai fatto venire?”. La risposta del comico è stata eloquente: un gesto apotropaico e la promessa: “Ci vediamo in estate”.


Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.


Contatti:

Contatti:
Paola Marras

Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.

Leggi anche