×

Grignani difende Fabrizio Corona: “Lo Stato come piombo”

Gianluca Grignani ha espresso la sua solidarietà nei confronti di Fabrizio Corona dopo la revoca dei domiciliari.

corona grignani
corona grignani

Il cantante Gianluca Grignani ha scritto un post in difesa dell’ex Re dei paparazzi Fabrizio Corona, attualmente tenuto sotto osservazione al reparto di Psichiatria dell’ospedale di Niguarda.

Gianluca Grignani difende Fabrizio Corona

Anche Gianluca Grignani ha espresso via social la sua solidarietà nei confronti di Fabrizio Corona, tenuto sotto osservazione al reparto psichiatrico dell’ospedale di Niguarda a causa delle ferite che si è auto inferto alla notizia della revoca dei suoi domiciliari.

“Fabrizio Corona, sicuramente ha commesso molti errori…ma non si può ignorare il fatto che in Italia c’è chi si è macchiato di reati più gravi e nonostante ciò, non ha fatto i conti con la giustizia! Chi sbaglia deve pagare, ma questo deve valere per tutti se è vero che “La legge è uguale per tutti”. -Lo stato come piombo si sopporta-“, ha scritto il cantante nel suo post via social citando un verso di un suo famoso brano.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Gianluca Grignani (@gianlucagrignaniofficial)


Fabrizio Corona ha iniziato in ospedale lo sciopero della sete e della fame e si è ferito con una penna biro (dopo essersi tagliato all’arrivo delle forze dell’ordine in casa sua).

Nei giorni scorsi Adriano Celentano gli aveva scritto una lettera affermando la sua solidarietà nei suoi confronti, mentre il legale Ivano Chiesa aveva espresso preoccupazione per le sue condizioni di salute. La Cassazione nel frattempo ha confermato che Corona dovrà scontare altri 9 mesi di carcere (oltre a quelli da lui già scontati in affidamento terapeutico nel 2018).


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Agnese Fortuna
22 Marzo 2021 19:52

Sappiamo tutti che Fabrizio Corona ha commesso degli errori, ma le pene sono state non commisurate ai reati commessi. Non avete capito che è malato e non accetta qualsiasi ingiustizia nei suoi confronti. Permettetegli almeno di curarsi in una struttura adeguata alle sue patologie , fatelo per umanità nei suoi confronti , della madre e del figlio. Non ha ucciso nessuno!


Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora