×

Maestra negazionista di Treviso ricoverata per Covid in terapia intensiva: è grave

Invitava gli alunni a togliersi la mascherina e negava l'esistenza del Covid: maestra negazionista di Treviso è ora ricoverata in terapia intensiva.

Maestra negazionista ricoverata in terapia intensiva

“Il Covid non esiste”: maestra negazionista di Treviso ricoverata in terapia intensiva all’ospedale dell’Angelo di Mestre.

Treviso, maestra negazionista ricoverata in terapia intensiva

Sabrina Pattarello, maestra 45enne di Treviso, si trova ricoverata in gravi condizioni all’ospedale dell’Angelo di Mestre.

Era stata licenziata dalle scuole elementari Giovanni XXIII dopo aver invitato gli alunni a non indossare la mascherina.  Rivendicava spesso il suo essere negazionista e addirittura contraria all’uso della mascherina.

Treviso, maestra negazionista ricoverata in terapia intensiva: è grave

Ora, come scrive TrevisoToday, la donna si trova ricoverata nel reparto di terapia intensiva intubata a causa di una forma particolarmente aggressiva di Covid-19, il virus che secondo lei era una pura invenzione.

Adesso, lotta tra la vita e la morte.

Treviso, maestra negazionista ricoverata: invitava gli alunni a togliersi la mascherina

Alcuni mesi fa era stata soprannominata “maestra no vax” a causa di alcuni episodi di cui è stata protagonista. Quando insegnava alle scuole elementari Giovanni XXIII di Treviso, la donna aveva invitato i suoi alunni a togliersi la mascherina, cercando di convincerli dell’inutilità della stessa. Per questo motivo la “maestra no vax”, dopo le polemiche sollevate dai genitori dei ragazzi, era stata licenziata.

Un altro episodio in cui la maestra si è fatta notare si è verificato durante una delle varie manifestazioni organizzate dai negazionisti nel settembre del 2020: durante uno di questi eventi, a Prato della Valle a Padova, infatti, Pattarello era arrivata a insultare e accusare i giornalisti di divulgare dati falsi sulla pandemia.  

Contents.media
Ultima ora