> > Mamma minaccia di far saltare in aria una scuola dopo aver preso una multa me...

Mamma minaccia di far saltare in aria una scuola dopo aver preso una multa mentre aspetta il figlio

Tiffaniemarie Pirozzi

Minaccia il preside e fugge da un controllo della polizia. La 29enne dice poi di voler far saltare in aria la scuola. Tutto questo per una multa.

Una donna minaccia di far saltare in aria una scuola dopo aver preso una multa.

Reazione un po’ eccessiva per un semplice divieto di sosta che ora costerà cara alla giovane mamma statunitense.

Mamma minaccia di far saltare in aria una scuola dopo aver preso una multa mentre aspetta il figlio

Tiffanimarie Pirozzi, 29 anni, ecco il nome della giovane madre che ha procurato un allarme costringendo il preside della scuola a mettere l’istituto in sicurezza e far intervenire le forze dell’ordine. La vicenda è accaduta in Florida, negli Stati Uniti, mentre Tiffanimarie aspettava l’uscita del figlio da scuola.

La lite con gli agenti di polizia

Mentre era parcheggiata in attesa della campanella che avrebbe sancito la fine delle lezioni, la 29enne è stata avvicinata dalle forze dell’ordine che le hanno detto di spostare la sua auto in quanto non poteva sostare nella zona in cui si trovava. Tiffanimarie non ha ascoltato i poliziotti rifiutandosi di cambiare parcheggio. A quel punto gli agenti non hanno potuto far altro che farle una contravvenzione.

Le minacce alla scuola e al preside

Quella multa per divieto di sosta ha mandato su tutte le furie la 29enne che ha chiamato la scuola chiedendo spiegazioni al preside. Il dirigente scolastico non ha dato troppo peso alle lamentele di Tiffanimarie Pirozzi. Innervosita, la giovane madre ha minacciato il preside dicendo che avrebbe dato fuoco alla scuola.

L’arresto di Tiffanimarie Pirozzi

La situazione da quel momento è precipitata. Il dirigente ha chiamato subito le forze dell’ordine ed ha messo in sicurezza l’istituto.

La 29enne è stata arrestata ed accusata di: procurata allerta, fuga da un controllo della polizia, disturbo dello svolgimento delle attività scolastiche e guida senza una patente valida.