×

Marie Laveau: storia, pratiche voodoo e macabri misteri

Una donna buona, benevola e allo stesso tempo crudele e misteriosa. Ecco la storia di Marie Laveau.

marie laveau

Marie Laveau nacque a New Orleans il 10 settembre del 1801. La sua figura è controversa e misteriosa e per molti motivi è diventata particolarmente popolare. Negli Stati Uniti è stata una famosa praticante della religione voodoo. Anche se può essere considerata un personaggio storico su di lei ci sono ben poche informazioni chiare. Molti, negli anni, si pensa che abbiano confuso le informazioni e che, in parte, le abbiano insabbiate.

Marie Laveau, la vita

Marie ebbe la fortuna di nascere come donna di colore libera. Figlia della creola Marguerite D’Arcantel e di suo padre, bianco, Charles Laveaux. Marie quindi era solo per un quarto africana e, grazie a questo, sopratutto in quel periodo storico, la comunità fortunatamente fu tollerante con lei. Nacque e crebbe a New Orleans, fu poi battezzata come cattolica anche se la madre praticava la religione voodoo.

Ebbe la fortuna di imparare a leggere e scrivere, soprattutto grazie all’incoraggiamento e all’influenza positiva che aveva il padre su di lei.

Marie Laveau anche se era cattolica a tutti gli effetti si avvicinò comunque alla pratica voodoo. La madre infatti, fin da bambina, le illustrò le pratiche voodoo fondamentali.
Una volta diventata adolescente iniziò a lavorare come parrucchiera per guadagnarsi da vivere. Ma grazie alle sue doti e alla sua conoscenza del voodoo la voce si sparse a dismisura. A quel punto non vi erano soltanto clienti che desideravano tagliarsi i capelli, anzi.

Marie Laveau e il voodoo

Aveva molte conoscenze erboristiche e conosceva anche molti rituali purificatori i quali iniziarono ad attirare sempre più gente. Così, giovanissima, divenne molto famosa a New Orleans.

Inizialmente la conoscevano le persone comuni e la consideravano una vera e propria sacerdotessa voodoo. Poco dopo però la voce cominciò a girare anche tra le caste più alte della società. Molti quindi cominciarono a chiederle di offrire le sue doti per vari scopi. Alcuni desideravano fortuna, altri la contattavano per problemi d’amore oppure per benedizioni o unguenti contro i dolori.

Soltanto alla giovane età di 19 anni Marie Laveau poteva considerarsi uno dei personaggi più richiesti della città. Era conosciuta come una confidente e una leader della comunità creola di New Orleans. Aveva anche un cuore particolarmente generoso perchè si occupava di gestire le organizzazioni caritative e di beneficienza della zona.

I misteri

La grande popolarità di Marie Laveau e il velo di mistero che si è creato attorno a lei le hanno fatto guadagnare il titolo di voodoo queen.

Il 4 agosto del 1819 diventò la moglie di Jacques Paris (o anche chiamato Jacob Parrish), un uomo nero libero arrivato in Louisiana da Haiti. Lui fece come tanti altri bianchi, schiavi neri e neri liberi, che abbandonarono l’isola caraibica dopo la dichiarazione d’indipendenza. Il certificato del matrimonio di Marie e Jacques è ancora custodito all’interno della cattedrale di San Luigi. Uno dei primi misteri che avvolge la figura di Marie è la strana morte del marito che avvenne soltanto un anno dopo il matrimonio.

Dopo quell’esperienza decise di non sposarsi più ma ebbe un altro uomo. Lui era Louis Cristophe Dumesnil de Glapion con cui, si dice, ebbe quindici figli. Per quanto riguarda la sua carriera come maga ci sono poche informazioni che si possono definire con certezza. Quello che racconta la tradizione orale è che la sua immensa potenza derivasse dal fatto che tendeva a mescolare credenze cattoliche con quelle legate agli spiriti africani. Allo stesso tempo Marie Laveau, grazie al suo lavoro di parrucchiera, aveva gradualmente costruito una rete che le permetteva di sapere tutto quello che accadeva.

Un caso particolare

Secondo una leggenda (non si sa se sia un fatto reale) nel 1820 fu Marie ad uccidere il proprio marito. Era molto ricco e a Marie fece una richiesta molto particolare. Egli voleva eliminare definitivamente tutti gli inglesi presenti sul suolo americano e per questo aveva bisogno dell’aiuto di Marie. Si narra che Marie fece a Jacques un rituale che lo rendeva immune da malattie, lesioni e altro per ben 50 anni. La svolta era che Jacques, al termine dei 50 anni, sarebbe morto. Una volta fatto il rituale Jacob ordinò ai suoi uomini di assassinare Marie, ma aveva sbagliato mossa.

Marie, venuta a conoscenza della sua volontà di ucciderla, lanciò una maledizione su di lui e sui suoi uomini. Poco dopo 15 uomini furono trovati con il collo spezzato. Anche per Jacques fu un tragico destino. Fu trovato morto nel letto di un albergo, con gli occhi sbarrati e con un’espressione di terrore sul volto. La causa della sua morte fu uno strappo alla gola e l’unico che poteva commettere un gesto simile, date le ferite, poteva essere un orso (cosa impossibile). Gli abitanti di New Orleans sapevano però chi era stato. Non poteva che essere opera della magia nera di Madame Laveau.

La morte

Marie Laveau morì il 15 giugno del 1881, all’età di 80 anni. Molte persone, al contrario, dissero di averla vista in città dopo quella data. Alcuni suppongono che una delle sue figlie avesse preso il suo nome, e con quello, portato avanti le sue pratiche magiche, prendendone il posto come voodoo queen.


Contatti:

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche