E' morto Stephen Hawking, l'astrofisico aveva 76 anni
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
E’ morto Stephen Hawking, l’astrofisico aveva 76 anni
Cronaca

E’ morto Stephen Hawking, l’astrofisico aveva 76 anni

stephen hawking
stephen hawking

Stephen Hawking è morto nella sua casa di Cambridge, i tre figli hanno confermato il decesso dell'astrofisico di fama mondiale

Si è spento, all’età di 76 annni, Stephen Hawking. La conferma del decesso dell’astrofisico di fama mondiale è arrivata dal portavoce della sua famiglia.

La scomparsa di Stephen Hawking

Hawking è morto nella sua casa di Cambridge, come confermato dai figli Lucy, Robert e Tim che, in un comunicato hanno dichiarato: “Siamo profondamente addolorati nell’annunciare che nostro padre è morto. E’ stato un grande scienziato e un uomo straordinario il cui lavoro continuerà a vivere per anni. Il suo coraggio e la sua perseveranza – hanno aggiunto – insieme al suo brillante humor, hanno ispirato molti nel mondo”. Stephen Hawking ha trascorso la maggior parte della sua vita da adulto su una sedia a rotelle a causa di una malattia diagnosticatagli all’età di 21 anni, la sclerosi laterale amiotrofica (o meglio l’atrofia muscolare progressiva, una patologia dei motoneuroni, variante della più nota Sla, ma caratterizzata da un più lento decorso) che progressivamente blocca tutte le funzioni vitali atrofizzando i muscoli.

Questo non gli ha impedito di mettere al mondo dei figli e di dar seguito alla sua brillante carriera, fare ricerche e lavorare, diventando uno dei più importanti scienziati nel mondo. Nel momento in cui gli venne diagnosticata la Sla i medici gli diedero non più di due anni di vita, è arrivato però a 76 anni. Da lungo tempo era costretto a comunicare con un sintetizzatore vocale: la sua immagine è diventata, nel corso degli anni, una delle più popolari icone della scienza moderna.

Stephen Hawking, i suoi preziosi contributi

Tra i suoi più importanti contributi vi sono la radiazione di Hawking, lo ‘stato di Hartle-Hawking, ovvero la teoria cosmologica sull’inizio senza confini dell’universo; e non meno importante, la termodinamica dei buchi neri. E’ stato un grande astrofisico, matematico, fisico e cosmologo, ispirando addirittura film per la televisione e per il cinema come ‘La Teoria del Tutto’ di James Marsh, un vero e proprio adattamento della sua biografia scritto da Jane Wild Hawking, l’ex moglie e madre dei tre figli.

Verrà ricordato per i suoi preziosi studi sui buchi neri, sull’origine dell’universo e sulla cosmologia quantistica. A dispetto della patologia che lo aveva reso praticamente immobile, Stephen Hawking amava fare battute pungenti ma divertenti come “il più grande nemico della conoscenza non è l’ignoranza, è l’illusione della conoscenza”, oppure “la vita sarebbe tragica se non fosse divertente.” Il suo libro ‘Dal big bang ai buchi neri. Breve storia del tempo’, ha venduto, dal 1988z anno della pubblicazione, oltre 10 milioni di copie in 40 diverse lingue.

Per chiunque volesse approfondire e ricordare le opere del grande astrofisico ricordiamo che su Amazon è possibile acquistare molti dei suoi libri. Di seguito ne riportiamo alcuni

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Daniele Orlandi
Daniele Orlandi 6120 Articoli
Ama osservare, carpire ogni sfumatura, cogliere l'attimo e raccontare il tutto sulla carta stampata e sul web. Nato a Milano, dopo la laurea in Comunicazione Digitale ha intrapreso l'attività giornalistica sul campo pubblicando interviste, inchieste e approfondimenti su testate cartacee ed online. L'altra passione insieme alla scrittura? la musica. Dal 2011 collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile.