×

Nocerina-Benevento, pareggio da serie B

default featured image 3 1200x900 768x576

Negro

Se l’obiettivo era spaventare Incocciati ed il suo Atletico, la missione è stata compiuta.

Nocerina e Benevento rispettano i pronostici e danno vita ad un derby caldissimo e spettacolare che conferma una volta di più che saranno le tre regine a giocarsi non solo la promozione diretta ma probabilmente anche la vittoria ai playoff. Il 3-3 finale certo non può soddisfare del tutto Auteri che pur mantenendo i nove punti di vantaggio sul Benevento vede avvicinarsi l’Atletico, ora distante cinque lunghezze, e soprattutto può recriminare per aver sprecato il doppio vantaggio.

Fa invece il pieno di morale il Benevento che supera a pieni voti il primo dei due esami consecutivi di altissima classifica: domenica prossima infatti le streghe ospiteranno l’Atletico ma aver rimontato due reti sul campo esaurito della capolista e con tante assenze la dice lunga sui valori tecnici e mentali dell’organico di Galderisi.

Spettacolo puro insomma al San Francesco, di quelli che riconciliano con il calcio anche nel sofferente mondo della Lega Pro di questi tempi.

Primo tempo da fuochi d’artificio. Nocerina avanti al quarto con la solita azione in velocità dei molossi, che arrivano in porta con tre passaggi, tanti ne bastano al centrocampo per sfruttare una palla persa dal Benevento a centrocampo e mettere in moto Catania, il cui passaggio a centro area è sfruttato al meglio da Michael Negro. Gli ospiti pareggiano subito con Pintori, preferito all’ultimo a D’Anna, che devia un angolo dalla destra. Pronta risposta dei rossoneri che piazzano il break tra il quarto d’ora ed il venticinquesimo proponendo il solito calcio a cento all’ora: ma sul raddoppio di Negro il Benevento protesta per un sospetto fuorigioco di Castaldo, mentre nulla si può eccepire sul colpo da biliardo di Marsili che infila Aldegani sotto la traversa.

Ma il Benevento non demorde e riapre la partita al tramonto della prima frazione con un colpo di testa di Signorini, il sostituto di Siniscalchi autore di un’ottima prestazione. La ripresa si gioca su ritmi più bassi ma è la Nocerina a fare la partita, sfiorando più volte il colpo del ko prima di essere tradita da una sfortunata deviazione di Bolzan che anticipa Bueno e supera Gori. I padroni di casa non si arrendono e provano il contro-sorpasso ma la stanchezza ha la meglio. Ma giocando così, per entrambe sognare è un dovere.

La classifica:

Nocerina 45
Atletico Roma 40
Benevento 36
Juve Stabia 31
Foggia (-1) 29
Lanciano 28
Siracusa 27
Taranto 27
Cosenza 27
Lucchese 24
Ternana (-1) 23
Gela 23
Andria 23
Viareggio 22
Pisa 19
Barletta 19
Foligno (-1) 19
Cavese (-6) 17


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora