×

Nuovi colori: Speranza firma l’ordinanza, cinque regioni in zona arancione

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza che dispone i nuovi colori delle regioni a partire dal prossimo lunedì 26 aprile.

colori regioni speranza

Sulla base dell’ultimo monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità, il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza che dispone i nuovi colori delle regioni italiane in vigore dal prossimo lunedì 26 aprile. Dopo circa un mese di stop ritorna dunque la zona gialla per 14 regioni, mentre altre cinque rimangono invece in zona arancione.

Unico territorio a restare in zona rossa è infine la Sardegna. Secondo i dati dell’Iss, l’indice di contagio Rt è sceso a 0,81 a livello nazionale.

Nuovi colori regioni, Speranza firma ordinanza

Dal prossimo lunedì torneranno in zona gialla Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto e le due province autonome di Trento e Bolzano. Queste regioni potranno dunque iniziare a riaprire gradualmente diverse attività commerciali, tra cui bar e ristoranti provvisti di tavoli all’aperto anche la sera.

Restano in zona arancione invece Puglia, Calabria, Basilicata, Sicilia e Valle d’Aosta, dove l’indice di contagio Rt è ancora piuttosto elevato. In queste regioni infatti, l’incidenza dei contagi è ancora vicina ai 250 casi ogni 100mila abitanti, soglia oltre la quale scatta automativamente la zona rossa secondo le disposizinoi anti contagio del governo.

Rimane infine in zona rossa la Sardegna, unica regione ad essere stata peraltro in zona bianca. Nell’isola infatti l’incidenza dei nuovi casi di coronavirus è considerata molto elevata, con molteplici allerte di resilienza, tanto da determinarne la permanenza nella fascia di rischio maggiore.

Contents.media
Ultima ora