Omofobia nelle scuole: è questo il futuro a cui dobbiamo abituarci? | Notizie.it
Omofobia nelle scuole: è questo il futuro a cui dobbiamo abituarci?
L’opinione di Fabio Manenti

Omofobia nelle scuole: è questo il futuro a cui dobbiamo abituarci?

pride

Caso isolato? Eccezione? O forse le chiazze rosse di un virus sottovalutato che macchia la pelle quando è ormai in circolo.

Accade che in un liceo si organizzi un’assemblea d’istituto su diritti lgbt e malattie sessualmente trasmissibili. Accade che, pochi giorni dopo, davanti a quel liceo appaia un volantino ripugnante: “I gay infettano il mondo”. Accade a Milano, ma non solo a Milano. Anzi.

people-2577925_1280

La scuola, fonte di cultura, è stata avvelenata. Politicizzata, il termine più corretto; manipolata, quello che spiega meglio il triste uso che se ne è fatto, con la polemica sull’orientamento sessuale di Elsa di Frozen apice del surreale. La campagna elettorale perfino nei cartoni animati. Come se Biancaneve, Cenerentola, Aladdin e centinaia di fiabe con il principe che sposa la principessa avessero cancellato l’omosessualità a forza di favolosi matrimoni etero.
Il problema è che non è detto sia un isolato episodio da giorni elettorali, anzi. L’ipotesi di un governo Salvini, uno che non si è fatto scrupoli a piegare il Vangelo ai suoi interessi, è il peggiore degli scenari per un’istruzione che si sta già capovolgendo: da fonte di idee a spugna delle ideologie.

D’altronde i più esposti al rischio sono proprio i ragazzi: a quell’età le loro personalità fluide sono ancora alla ricerca del proprio contenitore.

A quell’età l’estremo attrae più del moderato. Come su internet i più giovani incontrano le crudeltà del mondo senza filtri, lo stesso sta accadendo nelle classi senza anticorpi, dove i banchi diventano schieramenti dai quali non si uscirà più.

human-2620298_1280

Un cambiamento sottovalutato mentre sorridiamo ai bollini colorati dei programmi tv, ignoriamo gli avvertimenti per contenuti non adatti ai minori, condividiamo morbosamente i video che potrebbero urtare una sensibilità che ha fatto il callo. “Tanto i ragazzi di oggi, ormai…” come se nell’arco di una generazione l’umanità fosse diventata d’un tratto precoce. Il diritto di ogni giovane a formare il proprio pensiero liberamente è diventata la giustificazione al nostro scarico di responsabilità.
Mai come oggi, invece, noi adulti dobbiamo riaffermare il ruolo di educatori. Ne va del futuro.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Cyclette Lux Rigenerata
129 €
325 € -60 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Burberry Cofanetto Regalo Profumo Burberry Weekend For Men + All Over Shampoo
39.5 €
Compra ora
Y Not? Borsa Donna a Tracolla Y NOT J-331 Champs Elysees
43 €
86 € -50 %
Compra ora
Fabio Manenti
Fabio Manenti 1 Articolo
Classe 1987, ragusano di nascita e di spirito, parmigiano per opportunità. Al giornalismo della cronaca che consuma le scarpe e a quello del reportage che le sporca, entrambi vissuti con l’eccitazione testarda dell’amante, ho piano piano affiancato la professione del comunicatore pubblicitario, culturale e politico, fautore del pensiero laterale e delle commistioni. Ancora credente nel giornalismo d’inchiesta, lo pratico da freelance e lo "insegno", con le virgolette di chi preferisce imparare. Una chiusura romantica: scrivo per vivere. In tutti i sensi.