×

Palamara, la Corte di Cassazione ha confermato la radiazione

Palamara è stato radiato dalla Magistratura. La Cassazione ha rigettato il ricorso presentato dall'ex presidente di Anm.

Palamara confermata radiazione

Luca Palamara è stato radiato in via definitiva dalla Magistratura. Le sezioni unite civili della Cassazione hanno rigettato il ricorso presentato dall’ex presidente di Anm che lo condannava a ottobre 2020 alla rimozione dall’ordine giudiziario.

Palamara confermata radiazione, la sentenza definitiva

La Corte di Cassazione con la sentenza datata 4 agosto 2021 ha rimosso definitivamente Luca Palamara dalla magistratura. Le Sezioni unite civili della Cassazione hanno respinto il ricorso presentato dall’ex Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati a seguito della condanna alla rimozione dall’ordine giudiziario. Stando a quanto scrive “Il Corriere della Sera”, l’obiettivo dell’ex magistrato era di “condizionare in modo occulto l’attività del Csm“, pilotando le nomine nelle procure di Roma e Perugia.

Palamara confermata radiazione, la vicenda

Il fatto risale al 29 maggio 2019 quando la Guardia di Finanza effettuò una perquisizione nei confronti dell’ex presidente di Anm. Ciò che emerse fu una fitta attività di corruzione volta a indirizzare “per fini personali” le nomine ai vertici delle Procure. In particolare al centro dell’indagine finì la riunione notturna che si tenne il 9 maggio alla quale presero parte oltre che i politici Luca Lotti e Cosimo Ferri, anche cinque consiglieri del Consiglio Superiore della magistratura che ad oggi si sono dimessi e sono andati a processo disciplinare.

Tale vertice venne intercettato tramite il cellulare dello stesso Palamara.

Palamara confermata radiazione, chiesta sospensione per Lepre e Spina

Nel frattempo i due Procuratori generali della Cassazione Gaeta e Perelli hanno chiesto una sospensione dalle funzioni della durata di due anni per Antonio Lepre e Luigi Spina ossia due cinque magistrati coinvolti nel caso Palamara. Sempre la pubblica accusa ha chiesto analoga sospensione per Gianluigi Morlini, mentre per Paolo Criscuoli, e Corrado Cartoni la sospensione richiesta è stata di un anno.

Secondo quanto concluso dai due Pg Luigi Spina era considerato l’uomo di fiducia di Palamara.

Contents.media
Ultima ora