×

Pavia, anziano di 71 anni trovato morto in casa dopo tre mesi

Dell'anziano, trovato morto in una casa popolare del quartiere Crosione, non si avevano notizie da gennaio. A causa del Covid, nessuno lo andava a trovare.

Uomo di 71 anni morto da tre mesi a Pavia: a causa del Covid niente visite dei parenti

Un pensionato di 71 anni, residente in un appartamento delle case popolari di piazzale Crosione a Pavia, è stato ritrovato morto dopo tre mesi dal giorno del decesso. 

Anziano trovato morto in casa a Pavia

Nella mattina di venerdì 7 maggio, all’interno di un appartamento delle case popolari di piazzale Crosione di Pavia, è stato rinvenuto il corpo senza vita di un uomo di 71 anni, deceduto già da tre mesi.

L’ultima volta che i residenti del quartiere avevano incontrato l’uomo era stata nel mese di gennaio, poi era come sparito. Neanche i parenti dell’uomo, che abitano a Binasco, in provincia di Milano, erano più andati a trovarlo, anche a causa delle restrizioni imposte dal Covid. Secondo quanto riportato dai quotidiani locali, dopo le segnalazioni dei vicini di casa dell’anziano, sarebbero stati proprio loro a lanciare l’allarme, non riuscendo più a mettersi in contatto con lui. 

Il ritrovamento del corpo dell’anziano trovato morto in casa 

Immediata la richiesta d’aiuto alle forze dell’ordine, che hanno immediatamente allertato i Vigili del Fuoco i quali, dopo aver forzato una finestra, sono riusciti ad entrare nell’appartamento e hanno fatto la terribile scoperta: il corpo del 71enne giaceva a terra, in camera da letto, in avanzato stato di decomposizione. Dai primi accertamenti medico-legali, il decesso del 71enne risalirebbe ad almeno tre mesi fa. L’ipotesi più accreditata è che l’anziano sia stato stroncato da un malore improvviso
Tuttavia, per ricostruire nel dettaglio l’accaduto, il pubblico ministero avrebbe disposto l’autopsia per stabilire le effettive cause del decesso. 

Il mese scorso un altro anziano era stato trovato morto in casa 

Purtroppo quello del 71enne di Pavia non è un caso isolato. Sempre più spesso è balzata alle cronache la notizia di anziani morti in casa da soli, senza che nessuno se ne accorgesse. L’ultima risale al 13 aprile, quando un uomo di 82 anni è stato rinvenuto privo di vita all’interno della sua abitazione dopo due settimane.
Del decesso dell’anziano non si erano accorti nemmeno il fratello e la sorella, anche loro di età molto avanzata, che vivevano insieme a lui, infatti ad allertare gli agenti della Polizia di Stato erano stati alcuni condomini, insospettiti dal cattivo odore proveniente dall’appartamento. 

Contents.media
Ultima ora