×

Pensione anticipata con totalizzazione dei contributi: cos’è e chi può richiederla

Cosa si intende con pensione anticipata con totalizzazione dei contributi e quali soggetti possono richiederla?

pensione anticipata totalizzazione

Per chi è ancora giovane per la pensione di vecchiaia ma ha versato molti contributi, oltre al cumulo con cui può andare in pensione anticipata con 42 anni e 10 mesi di versamenti in casse diverse è possibile ottenere quest’ultima anche con totalizzazione: cosa vuol dire?

Pensione anticipata con totalizzazione: cos’è

La totalizzazione è uno meccanismo che consente di sommare gratuitamente la contribuzione accreditata presso diversi enti che gestiscono la previdenza obbligatoria per raggiungere la pensione. E’ dunque possibile riunire i contributi accreditati presso:

  • l’Assicurazione generale obbligatoria (Ago), che comprende il Fondo pensioni lavoratori dipendenti (Fpld) e le gestioni speciali dei lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, agricoli);
  • i fondi sostitutivi dell’Ago (ex Fondo Elettrici, Telefonici, ex Enpals, Fondo Volo, Inpgi, etc.);
  • i fondi esclusivi dell’Ago (regime ex INPDAP: Cassa Stato, Cpdel, Cpi, Cpug, Cps; Poste, Fs);
  • Gestione Separata Inps;
  • Gestioni di previdenza dei liberi professionisti;
  • Fondo Clero;

Possono inoltre essere raggruppati i contributi obbligatori, volontari, figurativi e da riscatto/ricongiunzione mentre non rientrano nell’operazione di totalizzazione tutti quelli versati presso gestioni di previdenza non obbligatoria.

Il meccanismo deve comprendere tutti i contributi presenti nelle gestioni in cui l’assicurato è o è stato iscritto (non è permessa la totalizzazione parziale) e non può essere fruita da una persona già titolare di una pensione autonoma erogata da una delle gestioni alle quali è iscritta.

Pensione anticipata con totalizzazione, cos’è: i requisiti

Per ottenere la pensione anticipata occorre possedere almeno 41 anni di contributi, contando i periodi non coincidenti, tra tutte le gestioni.

Sono esclusi dalla contribuzione utile al diritto i contributi figurativi per malattia o disoccupazione (utili comunque per calcolare l’ammontare della pensione). A partire dalla maturazione dei requisiti, per ottenere la liquidazione della pensione bisogna attendere 21 mesi.

Contents.media
Ultima ora