> > Per l'uccisione di Rebellin è pronto il mandato di arresto europeo

Per l'uccisione di Rebellin è pronto il mandato di arresto europeo

Davide Rebellin

La svolta procedurale della Procura di Vicenza: per l'uccisione di Davide Rebellin è pronto il mandato di arresto europeo, disposta l'autopsia sulla salma

C’è una svolta nel caso dell’uccisione di Davide Rebellin e per quel reato commesso in Italia è pronto il mandato di arresto europeo.

Wolfagang Rieke sarà perseguito dalla procura di Vicenza ai sensi della norma perché in Germania non c’è omicidio stradale. Gli inquirenti si stanno muovendo contro il camionista tedesco accusato di aver travolto e ucciso l’ex campione di ciclismo Davide Rebellin. 

Caso Rebellin: mandato di arresto europeo

A seguito di analisi e confronto dei sistemi giudiziari italiano e tedesco si è deciso di optare per quella scelta procedurale. Il codice tedesco non prevede il reato di omicidio stradale con omissione di soccorso.

Ecco perché i magistrati veneti hanno deciso di procedere con il Mae a carico del 62enne. Lo scopo è ottenere una estradizione semplificata. 

Misura di cautela ed interrogatorio a breve

E la magistratura veneta potrebbe anche “chiedere una misura cautelare nei confronti del camionista tedesco, che potrebbe essere ascoltato nei prossimi giorni dagli inquirenti italiani”, secondo Open. La salma di Rebellin sarà sottoposta ad autopsia ed i funerali fissati per mercoledì 7 dicembre nel Duomo di Lonigo, in provincia di Vicenza, sono stati spostati.

Lo stesso sindaco Pierluigi Giacomello ha detto: “È  inaccettabile l’assenza di provvedimenti: si tratta di un omicidio, e questo autista va arrestato“.