Prescrizione: trovato l'accordo. Entrerà in vigore dal 2020 | Notizie.it
Prescrizione: trovato l’accordo. Entrerà in vigore dal 2020
Politica

Prescrizione: trovato l’accordo. Entrerà in vigore dal 2020

Alfonso Bonafede

Dopo giorni di tensione nella maggioranza, intesa sulla prescrizione, aggiunta al Ddl Anticorruzione. Bonafede: 'La riforma slitta di un anno'.

‘Fumata bianca’. Questo l’esito del vertice di governo che ha visto l’intesa sul nodo prescrizione, successivamente a un emendamento del M5S nel Ddl Anticorruzione. Di Maio, recentemente, aveva dichiarato: ‘Il nodo prescrizione è nel contratto di Governo, senza salta tutto’. Il Ministro della Giustizia Bonafede ha dichiarato: ‘Tutto resta com’è, la riforma avverrà nel 2020’. Il premier Conte: ‘Una pronuncia di prescrizione equivale a “delegata giustizia”‘.

Cosa prevede la riforma

Nella riforma epocale del processo penale prevista dal contratto di Governo gialloverde, è stato aggiunto l’emendamento sulla prescrizione. Nello specifico, la prescrizione salterebbe nei processi che si dovessero spingere oltre la sentenza di primo grado. ‘Voglio tempi brevi per i processi. In galera i colpevoli, in libertà gli innocenti‘. Ha dichiarato il Ministro dell’Interno Matteo Salvini. ‘La legge delega sarà in vigore fino a dicembre 2019, e verrà esaminata dal Senato la prossima settimana’. Interviene su Facebook Luigi Di Maio: ‘Ottime notizie! #BastaImpuniti! La norma sulla prescrizione sarà nel disegno di legge anticorruzione! E entro l’anno prossimo faremo anche una riforma del processo penale.

Processi brevi e con tempi certi. Finalmente le cose cambiano davvero!’

La prescrizione: cos’è

La prescrizione consiste nell’estinzione di un reato trascorso un determinato lasso di tempo, senza che lo Stato abbia trovato il colpevole. In Italia attualmente il sistema della prescrizione prevede che essa si applichi dopo un periodo pari al massimo della pena che il giudice può infliggere per un determinato reato. Tra gli illeciti più comunemente soggetti a prescrizione troviamo gli abusi edilizi, seguiti da omesso versamento delle ritenute, guida sotto effetto di alcol e patente e truffa.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche